FUMETTI VIDEOGIOCHI TV CINEMA
Il nuovo gusto della tv!

Non più di 4 stagioni per Pretty Little Liars?

pretty-little-liars-bannerone

Pretty Little Liars non è certo Mad Men, ma nemmeno tenta di esserlo.

La serie hit dell’estate dell’anno scorso racconta la storia di una misteriosa persona che si firma emblematicamente “A.” che ossessiona e minaccia un gruppo di ragazze per alcuni segreti che queste non hanno intenzione di rivelare.

Il produttore esecutivo dello show, Oliver Goldstick, ha recentemente condotto una lunga intervista con The Hollywood Reporter in cui discute la seconda stagione del telefilm. Ecco le domande più interessanti.

Lo show è tratto da una saga di libri: quante libertà vi siete presi nel ritmo della narrazione e nella maniera in cui i punti chiave della trama vengono rivelati?
Abbiamo dovuto spalmare un po’ le cose. Sapevamo che la Warner Bros. avrebbe voluto diverse stagioni, così come la ABC Family, motivo per cui abbiamo dovuto distribuire le informazioni e trovare un modo per rimanere fedeli ai libri, aggiungendo però anche  delle cose che nei libri non c’erano. Per esempio: nei libri i genitori non hanno un ruolo importante, di molti non viene menzionato neppure il nome.

Quanto può durare il mistero di A.?
Penso che siamo arrivati vicini al killer di Alison, alla fine della stagione scorsa sembrava una faccenda risolta, ma poi ci sono stati dei colpi di scena. Ian forse non è morto nemmeno, per quel che ne sappiamo. Proprio quando pensi di sapere qualcosa, il nostro lavoro è rimescolare le carte. Posso dirvi che Alison è piena di nemici.

Se la serie dovesse durare anni e anni, si scoprirà chi è A. solo nel finale di tutta la serie?
Quella è la speranza, ma forse alcune serie non sono fatte per durare più di quattro stagioni, non so. Questo potrebbe essere uno show da quattro stagioni. Nel mondo attuale, alcuni progetti possono proseguire per 12 stagioni, altri sono deliziosi per tre, quattro, cinque stagioni. Non significa che non abbiano successo, significa che sono riusciti a raccontare la storia che avevano intenzione di raccontare.

Se l’identità di A. fosse rivelata in questa stagione e fosse introdotto un nuovo arco narrativo, cosa potrebbe succedere?
Beh, nei libri è arrivata una seconda A.

L’intera intervista, che include alcune anticipazioni sul futuro dello show, è disponibile (in inglese) a questo indirizzo.

La seconda stagione di Pretty Little Liars è iniziata il 14 giugno negli Stati Uniti, dove va in onda ogni martedì sul canale ABC Family.

Fonte: THR