FUMETTI VIDEOGIOCHI TV CINEMA
Il nuovo gusto della tv!

Charlie Sheen agli Emmy 2011, tra polemiche e sorprese

sheen kutcher emmy

Tra una polemica e l’altra, alla fine Charlie Sheen ha partecipato alla cerimonia di premiazione degli Emmy ieri sera, e ha presentato uno dei premi più importanti, quello al migliore attore protagonista in una serie comedy.

Soltanto poche ore prima, Deadline.com diffondeva un rumour che gettava forti dubbi sulla possibilità che Sheen salisse sul palco: secondo il sito, la Warner Bros. TV e il produttore di Two and a Half Men Chuck Lorre stavano facendo forti pressioni sui produttori degli Emmy (uno dei quali è lo scenografo di Lorre) affinché la comparsata dell’attore venisse tagliata, temendo che questi potesse riprendere a fare affermazioni poco felici nei loro confronti (è ancora in corso una grossa causa legata al suo licenziamento dalla serie).

Poche ore dopo, Sheen è stato visto nel backstage dello show, lasciando immaginare che alla fine la FOX aveva deciso di tenerlo nella lista dei presentatori, e infatti così è stato. Sheen è salito sul palco e, a dire il vero con un tono piuttosto imbarazzato, ha affermato:

Prima di presentare il migliore attore protagonista in una serie comedy – la mia vecchia categoria! [applausi] – vorrei prendere un momento per dire una cosa che volevo dire da tempo, due parole a tutti i presenti che lavorano a Two and a Half Men. Dal profondo del mio cuore, vi auguro tutto il meglio per la nuova stagione. Abbiamo passato otto anni insieme e so che continuerete a fare grande televisione.

…Pochi istanti dopo, il momento più surreale: Sheen ha consegnato il premio a Jim Parsons, protagonista di The Big Bang Theory, una delle tre comedy (assieme a Two and a Half Men e Molly & Me) prodotte da Lorre per la CBS. Lo stesso Parsons ha infatti commentato: “Santo cielo, tutto questo è molto strano, per svariate ragioni!”

E’ ormai qualche giorno che Sheen, con l’avvicinarsi della premiere della nona stagione di Two and a Half Men, sta operando una sorta di “riavvicinamento spirituale” alla serie: prima le scuse informali per il suo comportamento (gli insulti a Lorre che hanno causato il suo licenziamento, le cause legali e gli ulteriori insulti alla produzione e al cast), poi gli auguri di buona fortuna e addirittura l’auspicio di tornare come guest star (ma sappiamo tutti che il suo personaggio, nella nona stagione, verrà dato per morto).

Sul red carpet Jon Cryer (protagonista della serie) aveva svelato di non aver ancora parlato con Sheen da quando se n’era andato dalla serie, e che se avesse avuto l’occasione di parlargli gli avrebbe detto “quello che chiunque direbbe a un amico impazzito”. Più tardi, Ashton Kutcher ha preso in giro Sheen sul palco degli Emmy dicendo a Cryer di non ritenerlo un troll (Sheen lo aveva chiamato un troll quando era stato licenziato dalla serie, alcuni mesi fa). L’ironia del nuovo co-protagonista della serie (sul quale grava un peso non indifferente) sembra sia stata accolta con una certa simpatia da parte di Sheen, che a fine serata ha Twittato una foto di lui “mentre dà alcuni consigli al nuovo ragazzino”, ovvero Kutcher. Una foto surreale per una serata surreale…

sheen kutcher emmy