Il produttore esecutivo Joel Wyman ha parlato brevemente della quinta stagione di Fringe, confermando che la trama andrà nella direzione tracciata da Letters of Transit (4×19).

La stagione sarà come il futuro del 2036, con gli Osservatori fascisti di Letters of Transit?

“Si, credo che si possa dire che vedrete quello,” spiega Wyman. “Parte del nostro narrare implica rivelare e ri-contestualizzare cose che pensavate di conoscere e cose che avete visto. Direi che il futuro è importante per la nostra narrazione, ma non è il migliore. La vera domanda è perchè facciamo dei flashbacks o flash-forwards e per noi c’è sempre una ragione. ‘Letters Of Transit’ ha delle implicazioni ulteriori? Si. Dovete capire cos’è, o è stato, per afferrare completamente le tematiche che vogliamo raccontare quest’anno.”

Fonte: SFX