FUMETTI VIDEOGIOCHI TV CINEMA
Il nuovo gusto della tv!

“The New Normal” scatena le ire di un gruppo conservatore anti-gay

novaja_norma_2012

The New Normal potrebbe fare la stessa fine di The Playboy Club.

La nuova comedy degli autori/produttori esecutivi di Glee Ryan Murphy e Ali Alder (apertamente gay) ha attirato l’attenzione dello stesso gruppo conservatore anti-gay che ha fatto esplodere la controversia contro la catena di grandi magazzini JC Penney per aver mostrato coppie dello stesso sesso nel proprio catalogo e aver scelto Ellen DeGeneres come proprio testimonial.

In un annuncio sul proprio sito, One Million Moms chiama in causa il nuovo show e invita gli sponsor a boicottare la serie, i cui protagonisti sono una coppia gay (Andrew Rannels e Justin Bartha) che cercano di iniziare una famiglia grazie a una madre surrogato (Georgia King).

“NBC fa uso di trasmissioni pubbliche per continuare a sottoporre le famiglie al decadimento dei valori, della morale e della santità del matrimonio nel tentativo di darne una nuova definizione,” si legge sul sito del gruppo. “Queste cose danneggiano la nostra società, e questo programma è nocivo per la nostra cultura.”

Il gruppo ha citato il simile boicottaggio – ad opera del Parents Television Council – contro la serie drammatica The Playboy Club. Il network ha cancellato lo show dopo 3 episodi a causa dei pessimi ascolti.

 ”OMM è pronta a contattare tutti gli sponsor di questo programma se dovesse andare in onda,” scrive il gruppo a proposito di The New Normal. “E’ provato che questa strategia funziona! Non molto tempo fa NBC ha annunciato la cancellazione di The Playboy Club dopo solo tre episodi a causa della mancanza di sponsor!”

La NBC non ha rilasciato commenti.

“Milioni di americani credono fermamente che il matrimonio debba essere tra un uomo e una donna,” prosegue l’associazione. “The New Normal sta cercando di desensibilizzare l’America e i nostri figli. E’ l’opposto di come le famiglie sono pensate e create. Non potete reinventare il ciclo biologico.”

Nel frattempo, il gruppo Gay and Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD) ha lodato The New Normal per la sua rappresentazione delle famiglie gay, condannando OMM per la minaccia di boicottaggio.

“Ancora una volta One Million Moms, un progetto della American Family Association – la cui adesione sappiamo essere molto meno sostanziosa di quello che lasci intendere il nome – fa del suo meglio per promuovere controversie dove chiaramente non ce ne sono,” ha risposto il presidente del GLAAD Hernon Graddick in una dichiarazione. “Da show di successo come Glee e Modern Family è chiaro che gli americani oggi non sono interessati all’orientamento sessuale dei loro personaggi preferiti. Viviamo in una cultura dove le persone gay non solo sono una parte comune della società, ma in cui i personaggi gay sono apprezzati sia dalla critica che dal pubblico.”

The New Normal debutterà l’11 settembre sulla NBC.

Fonte: THR