Scrubs è stata una delle serie più amate di sempre e anche a distanza di anni è sempre piacevole assistere a eventuali repliche degli episodi.
Grazie all’Huffington Post è ora possibile scoprire undici curiosità che probabilmente nemmeno i fan più fedeli conoscono sullo show e sui suoi protagonisti.

1. Zach Braff, Donald Faison e Sarah Chalke hanno rivelato che uno dei momenti più memorabili vissuti sul set e durante le pause delle riprese è stato quando alle Bahamas hanno celebrato il compleanno dell’interprete del dottor Turk facendo un bagno tutti insieme nell’oceano mentre in lontananza si vedevano dei fulmini che illuminavano l’orizzonte. Braff ha poi aggiunto che erano nudi tra le onde “come avrebbero fatto J.D. e Turk“, anche se Sarah indossava il costume.

2. Bill Lawrence ha raccontato più volte come J.D. e Turk fossero ispirati a veri medici. Il creatore della serie ha aggiunto che il suo migliore amico frequentava il College of William & Mary per diventare un medico e si chiamava proprio J.D.. L’ultimo ricordo che Lawrence aveva di lui era quello di un giovane che aveva in testa il contenitore vuoto di dodici birre e uno dei suoi peggiori incubi quando aveva 23 anni era di finire al pronto soccorso e trovare J.D. ad assisterlo. La storia dello show si è poi intrecciata con i racconti di un vero medico, il Dottor Jon Turk.

3. Braff pensava che il finale ideale dello show avrebbe mostrato l’avvocato Ted impazzire, andare al lavoro e uccidere tutti. Durante l’intervista rilasciata alla ABC, però, l’attore ha poi cambiato idea rispondendo che Elliot e J.D. avrebbero dovuto diventare una coppia, mentre Turk avrebbe lasciato Carla e sarebbe stato “adottato” da loro due.

4. L’attore Robert Maschio, parlando dell’orientamento sessuale di Todd ha dichiarato che non considerava il personaggio omosessuale o bisessuale, ma aperto a sperimentare con chiunque perché è un edonista ed è dipendente dai piaceri della carne.

5. Il cast e i produttori di Scrubs, fin dall’inizio delle riprese, si sfidavano in modi bizzarri e divertenti con un gioco chiamato Scrubs Factor. Tra le sfide c’era quella di mangiare zampe di maiale, mentre Sarah ha ricordato quando Lawrence l’aveva sfidata ad entrare da Starbucks con indumenti da burlesque e ha poi dovuto attendere 20 minuti in fila. Tra le sfide anche quella di farsi fare un tatuaggio ispirato a Scrubs in cambio di mille dollari, tuttavia non si sa se qualcuno abbia poi accettato.

Scrubs

6. Ogni caso medico mostrato nello show è stato ispirato a fatti realmente accaduti e vengono riportati i nominativi dei medici che avevano condiviso le notizie, anche se i nomi dei pazienti sono stati cambiati.

7. Bill ha raccontato che il rapporto con sua moglie Christa Miller, interprete nel serial di Jordan, ha dato vita ad alcuni elementi narrativi utilizzati per rappresentare il legame tra il personaggio affidatole e il Dottor Cox. Christa era inoltre in grado di decidere le sue giornate di lavoro in modo molto facile e pratico, svegliandosi ogni giorno accanto a Lawrence e informandolo sugli orari e sulle giornate in cui voleva recitare.

8. Zach Braff aveva ottenuto il ruolo di J.D. mentre lavorava come cameriere, professione che aveva immediatamente lasciato dopo l’annuncio da parte dei produttori. Solo in un secondo momento ha però scoperto che le riprese sarebbero iniziate quattro mesi dopo. In quel periodo l’attore ha però scritto la sceneggiatura di Garden State, realizzato dopo aver trascorso due anni a convincere qualcuno a investire sul progetto.

9. L’interprete di J.D. ha raccontato che gli autori mantenevano top secret i dettagli sulla trama e gli attori non sapevano nulla fino al giorno in cui si presentavano sul set.

10. Nel 2004 Zach Braff ha rivelato che i problemi di rating del serial avevano un effetto collaterale molto particolare. La NBC modificava infatti di continuo la programmazione dello show e sua madre lo chiamava per capire in che orario e giorno poteva vedere le puntate.

11. Se Scrubs fosse stata chiusa dopo una sola stagione, il personaggio affidato a Neil Flynn sarebbe stato solo frutto dell’immaginazione di J.D.. Solo a metà della seconda stagione si è infatti potuto vedere l’uomo interagire con altri personaggi. Janitor, inoltre, è stato ispirato al fatto che Lawrence avesse sempre nella sua vita qualcuno che lo disturbava e stuzzicava senza un motivo apparente. Flynn si era quindi basato su questa idea per sviluppare il personaggio. L’attore aveva poi aggiunto che, nella mente di Janitor, J.D. aveva compiuto degli atti “imperdonabili” come bloccare una porta dell’ospedale con un penny, situazioni che avevano poi portato al rapporto complicato tra i due.

Fonte: HuffingtonPost