Cosa accadrà nella seconda stagione di Better Call Saul? Gli episodi precedenti si erano conclusi con il protagonista Jimmy McGill (Bob Odenkirk) che affrontava le conseguenze emotive del tradimento di suo fratello Chuck (Michael McKean).Quelli inediti dimostreranno che c’è ancora molta strada che divide il protagonista dal diventare il Saul Goodman come lo abbiamo conosciuto in Breaking Bad.

Il produttore Peter Gould ha rivelato:

“Non c’è un interruttore che venendo acceso lo trasforma in Saul Goodman. Quello che scoprirtee guardando il primo episodio è che c’è qualcosa in più in quell’ultima scena rispetto a ciò che potevate pensare. Ci sono delle dimensioni di Jimmy, quello di cui si preoccupa e quello che prova, in cui ci addentreremo più profondamente, specialmente nei primi episodi della nuova stagione. Faremo alcune cose che ci sorprenderanno e molte nascono dal pensare con attenzione a chi è Jimmy e a cosa vuole in quel momento”.

La première della seconda stagione riproporrà la sequenza del finale solo che questa volta gli spettatori vedranno una parte della conversazione che renderà chiaro come Jimmy non fosse in crisi nel lasciare un lavoro sicuro nello studio legale Davis & Main. Jimmy reagirà e si rivelerà quali sono i suoi progetti per il futuro, oltre a scoprire che gli alcolici e il cibo avranno un ruolo a quel momento.

Bob Odenkirk ha parlato della situazione di Jimmy:

“Sta cercando di recuperare. E’ in quella strana specie di limbo che ti permette di rilassarti e ti dà una nuova prospettiva e tuttavia si è allontanato da tutte le cose per cui ha lottato. Sta cercando di pensare sia una vacanza o sta fingendo di essere felice, ma non lo è realmente. Deve capire cosa fare come tutti noi”.

Nei primi episodi si approfondirà anche il rapporto tra Kim (Rhea Seehorn) e Jimmy: il protagonista non saprà come affrontare il loro legame perché vuole stare con lei ma è complicato perché la donna lavora nel mondo della legge e vorrebbe avere il suo rispetto. Odenkirk ha aggiunto:

“Specialmente dopo aver perso Chuck, non vuole perdere anche lei”.

Il legame tra Chuck e Jimmy è cambiato, tuttavia esiste ancora. Bob ha sottolineato che è arrabbiato con Chuck ed è stato ferito perché si è fidato di lui e non può interrompere i rapporti, visto che è suo fratello. L’attore ha aggiunto:

Jimmy è realmente un bravo ragazzo. Prova un senso di responsabilità per lui, anche se odia suo fratello, semplicemente per essere sicuro che è al sicuro”.

Nelle nuove puntate ci sarà spazio anche per Howard Hamlin (Patrick Fabian), Cliff (Ed Begley Jr.) che diventerà una specie di mentore per Jimmy, e Mike (Jonathan Banks), la cui situazione si evolverà in modo inaspettato e un po’ oscuro. Mike farà emergere anche il lato dark di Jimmy, situazione che potrebbe mettere a rischio il rapporto con Kim. Odenkirk ha spiegato:

“Vive in un limbo etico in cui vive in modo più confortevole rispetto alla finzione di essere parte del mondo legale giusto e da rispettare. Non può fare a meno di essere attirato da quel mondo. Tuttavia ci sarà della consapevolezza. Jimmy ha capito di non essere un vero criminale e ha pensato: ‘Forse posso guadagnare il rispetto di mio fratello e comportarmi bene’. Ma ora è una persona che ha capito non potrà accadere realmente. Quindi a che mondo appartiene?”.

Gould e il co-creatore Vince Gilligan stanno sempre cercando di trovare l’equilibrio giusto nel raccontare la trasformazione da Jimmy a Saul, senza forzarla o esagerare le situazioni.
Nelle prossime puntate Jimmy dovrà quindi prendere una decisione e capire cosa vuole dalla vita:

“Ma la verità è che quando decidi alle volte ci sono dei sacrifici che sono realmente difficili da fare”.

Che ne pensate? Come si evolverà la storia di Jimmy?

Better Call Saul va in onda il lunedì negli Stat Uniti, sulla AMC, e da oggi sarà disponibile in Italia grazie a Netflix.

Fonte: TVGuide