La writer room di Arrow si è da poco riunita per cominciare a gettare le basi della sesta stagione ed inevitabilmente cominciano già ad uscire i primi spoiler che si faranno poi più consistenti in occasione del Comic-Con di San Diego, che si svolgerà dal 20 al 23 luglio e che ci vedrà come ogni anno in prima fila.

Uno dei primi argomenti di cui si è parlato è l’annosa questione flashback, una forma di narrazione molto usata, ed a nostro avviso a volte abusata, dalla serie, che ha permesso agli spettatori di seguire il viaggio di Oliver Queen nei cinque anni in cui è stato lontano dalla sua città natale e che lo hanno trasformato in Green Arrow. La conclusione della quinta stagione e l’allineamento della linea temporale avrebbe potuto segnare la fine dei flashback, ma – secondo Marc Guggenheim – le cose non andranno esattamente così: nella première della sesta stagione, per esempio, il pubblico avrà modo di vedere cosa sia successo sull’isola di Lian Yu dopo che la gigantesca esplosione innescata da Prometheus ha sostanzialmente distrutto l’isola, uccidendo potenzialmente tutte le persone care al protagonista e ponendo fine alla scorsa stagione con la madre di tutti i cliffhanger.

In una recente intervista con Access Hollywood il produttore esecutivo dello show ha infatti dichiarato che, proprio nella première di ottobre, rivedremo l’isola in un flashback, pur ovviamente senza sbilanciarsi per quanto invece concerne il destino dei membri del Team Arrow ed ha anche affermato che questo potrebbe comunque non essere l’addio ufficiale all’uso dei flashback:

Lo scorso anno, quando abbiamo capito che saremmo andati oltre la quinta stagione, abbiamo preso la comune decisione che il quinto anno sarebbe stato l’ultimo in cui avremmo usato i flashback. Il prossimo anno, il sesto, faremo degli episodi completamente privi di flashback, ma abbiamo anche  pensato che potremmo usarli di nuovo in una forma diversa da quella che chiamiamo tra noi ‘la narrativa dell’isola’.

In conclusione sembra quindi che nella sesta stagione ci saranno nel complesso meno flashback e che quelli che vedremo non faranno più parte integrante della serie come è accaduto nei cinque anni precedenti, ma saranno utilizzati occasionalmente a fini narrativi, come quello che ci mostrerà cosa sia accaduto sull’isola mentre Oliver Queen la vedeva esplodere dalla barca su cui si trovava con il figlio e con il cadavere di Adrian Chase.

Come sappiamo, inoltre, ogni stagione della serie ha avuto una sorta di tema, di filo conduttore, che l’ha accompagnata e secondo il protagonista Stephen Amell che ha accennato alla cosa durante l’Heroes & Villains Fan Fest di Londra tenutosi nelle scorse settimane:

Il tema della sesta stagione, da ciò che ho potuto comprendere, sarà quello della famiglia“.

La dichiarazione di Amell fa supporre che ora che suo figlio William sa che Oliver è suo padre e che è anche Green Arrow, potremo forse vedere il protagonista della serie alle prese con il suo ruolo di padre e non deve essere stata nemmeno una coincidenza il fatto che lo stesso Oliver, in cambio dell’aiuto di Slade Wilson ad affrontare Chase, gli abbia promesso di aiutarlo a ritrovare suo figlio.

Un altro argomento che gli autori della serie non sembrano decisi a lasciare cadere nel vuoto è quello legato a Felicity Smoak ed Helix. Secondo un recente spoiler rilasciato da TVLine, dopo che la brillante hacker ha aiutato il gruppo a liberare il loro fondatore Cayden James  e dopo che i suoi membri sono spariti, “Helix resta una minaccia lasciata in sospeso,” ha dichiarato la co-showrunner Wendy Mericlee a noi non piace lasciare nulla in sospeso. Sarebbe quindi fantastico poter tornare su questo argomento e tornare a parlare di queste persone che al momento non sono tra l’altro nemmeno molto contente di come Felicity si sia comportata. Sicuramente abbiamo consapevolmente lasciato aperta questa porta.
Il fatto che nella sesta stagione si tornerà quindi a parlare della difficile relazione tra Felicity e Helix ci porta direttamente all’annosa questione su chi sia sopravvissuto all’esplosivo finale di maggio. Raccogliendo le informazioni che abbiamo fino ad ora, possiamo per esempio escludere che tra le vittime ci sia la Black Siren di Katie Cassidy, soprattutto dopo che è stato annunciato che nella prossima stagione l’attrice sarebbe tornata come serie regular nel cast, stesso discorso vale per Juliana HarkavyRick Gonzalez, promossi a regular nei loro ruoli di Dinah e Rene. Il fatto che gli autori abbiano confermato che torneranno a trattare l’argomento Felicity/Helix nella prossima stagione, sembra escludere anche che tra le vittime possa esserci l’hacker/interesse amoroso di Oliver Queen (ma anche senza questa conferma dubitavamo il personaggio potesse essere tra le vittime). Al contrario John Barrowman ha già confermato che il suo personaggio di Malcolm Merlyn è davvero morto nel finale di stagione per salvare la figlia Thea, ma ufficialmente – dato che è morto prima – non possiamo nemmeno considerarlo come una vittima dell’esplosione finale che non può comunque essere stata concepita dagli autori senza che abbia lasciato qualche vittima sul terreno.
Senza quindi escludere nessuno (nonostante gli indizi a nostra disposizione), chi ci sarà secondo voi tra le vittime della distruzione di Lian Yu?
Così come annunciato dagli autori e dal network, la sesta stagione di Arrow tornerà negli Stati Uniti giovedì 12 ottobre su The CW.