Quando Kevin Spacey è stato investito dallo scandalo che ha provocato la sua esclusione dall’ultima stagione di House of Cards (e la sua rimozione da Tutti i Soldi del Mondo di Ridley Scott), Netflix ha anche fermato il progetto del biopic di Gore Vidal che vedeva Spacey come protagonista. Il film, prodotto proprio da Spacey, è stato completamente cancellato, così come il secondo speciale stand-up di Louis C.K. (investito a sua volta da uno scandalo nello stesso periodo).

Ora Bloomberg (via Vulture) rivela che il servizio di streaming ha perso qualcosa come 39 milioni di dollari a causa di queste decisioni. Secondo la multinazionale dei media la cifra corrisponde agli incassi mancati a causa di “materiale non più distribuito”. Non è chiaro se nei contratti dei due attori vi siano penali relative a situazioni del genere, né se Netflix intenderà rivalersi a riguardo. La cifra è comunque poca cosa se si pensa al danno provocato da Harvey Weinstein alla sua compagnia, ora sull’orlo del fallimento, dopo lo scoppio dello scandalo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!