Approdata da poco su Amazon Prime Video con ottimi riscontri, The Terror racconta, nell’arco dei dieci episodi della sua prima e unica stagione, la storia della Franklin Expedition, partita dall’Inghilterra nel 1845 alla ricerca del passaggio a nord-ovest, collegamento nell’aArtico tra gli oceani Atlantico e Pacifico. Basandosi sul romanzo firimato da Dan Simmons, la serie dà un’interpretazione immaginaria e fantasiosa di ciò che potrebbe essere successo all’equipaggio delle due navi Erebus e Terror, misteriosamente scomparso; tuttavia, molti degli elementi mostrati nelle puntate hanno basi più che verosimili.

Quello che è successo alle due navi britanniche è un mistero rimasto irrisolto da quasi due secoli. The Terror offre una visione in parte soprannaturale di quello che potrebbe essere successo alle due navi, ma nessuno ha una risposta sicura. Sebbene non si sappia nulla della ciurma, i relitti dell’Erebus e della Terror sono stati recentemente rinvenuti: la Erebus, nave ammiraglia, è stata scoperta nel 2014 nel Golfo della Regina Maud, a sud dell’Isola di Re William, grazie a una partnership pubblico-privata guidata da Parks Canada, il servizio dei parchi nazionali del paese. Due anni dopo, nel 2016, il relitto della Terror è stato trovato a nord del sito di ritrovamento dell’Erebus da un’organizzazione benefica privata canadese della Fondazione di Ricerca Artica.

Il ritrovamento dei relitti ha finalmente messo fine alle ricerche – iniziate nel 1850 – delle due navi, ma non ha ancora gettato luce sul mistero che circonda il destino dell’equipaggio. Le prove nei relitti potrebbero aiutare a spiegare cosa sia successo ai membri della spedizione, ma recuperarle è un processo piuttosto complesso a causa dell’ostico clima artico.

Inoltre non è chiaro esattamente cosa sia successo a Sir John Franklin, comandante della spedizione, magistralmente interpretato nella serie da Ciarán Hinds. Nel 1859, la Royal Navy britannica recuperò una breve nota che l’equipaggio aveva lasciato in un tumulo sull’isola di King William prima di abbandonare le navi bloccate dal ghiaccio a Victoria Straight nel 1847, secondo le quali Sir John morì nel giugno di quell’anno. Se sia morto a bordo della nave, sia stato seppellito in mare, o gli sia successo qualcosa di diverso, però, non è ancora chiaro.

Come noto al pubblico che ne abbia intrapresa la visione, in The Terror il fato di Sir John e di molti altri membri dell’equipaggio è segnato da svariate disgrazie, non ultima l’incontro con una creatura misteriosa e letale denominata Tuunbaq. Nella realtà, gli storici stanno ancora formulando ipotesi in merito alla fine incontrata dai 129 uomini che costituivano la ciurma delle due navi; quella più accreditata li vede perire per malnutrizione e scorbuto, fino a congetturare addirittura il ricorso al cannibalismo nelle fasi finali della loro tragedia.

Cosa ne pensate? Vi piace l’ipotesi data dalla serie sul destino dell’equipaggio? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: The Wrap