AGGIORNAMENTO 2

Peter Jackson attualmente non ha alcun coinvolgimento nella serie tv di Amazon tratta dal Signore degli Anelli. A confermarlo a DigytalSpy il portavoce del regista.

L’informazione mette la parola fine alle speculazioni che vi abbiamo riportato qui sotto, alimentate da un articolo pubblicato da IGN Germania (che forse ha frainteso delle dichiarazioni durante una set visit). In base a quanto affermato alcune settimane fa da Peter Nelson, avvocato di Jackson, riportate in un approfondimento sull’Hollywood Reporter, Jackson potrebbe aver avuto dei contatti con Amazon, ed è possibile che pur rifiutando un coinvolgimento abbia fornito allo studio alcuni contatti per il team creativo.

 

AGGIORNAMENTO 1

In un’intervista parallela realizzata dalla versione tedesca di IGN sempre in occasione delle set visit di Macchine Mortali, Jackson sembra contraddire totalmente se stesso. Riportiamo le sue parole:

“Ho avuto una conversazione telefonica con Amazon su questo – penso che sia stato più di un anno fa e sembrava che stessero andando nella direzione giusta con la serie, hanno ottime intenzioni e sembra tutto molto affascinante ed eccitante.

Tuttavia, non ho alcuna intenzione di essere responsabile per l’intera serie TV, semplicemente perché non sono mai stato responsabile di una serie come questa prima della mia vita. Quindi non sarebbe molto intelligente se assumessi il ruolo di showrunner.

Quello che sto facendo in questo momento è mettere il team creativo [dietro la serie] insieme.

Insomma, stando a queste dichiarazioni Jackson sarebbe statp in qualche modo coinvolto facendo da “consulente” ad Amazon per la ricerca di talent per il team creativo. Da queste parole l’impressione è che la neozelandese Weta, responsabile di tutta la produzione e post-produzione dei film della saga, potrebbe avere un ruolo nella realizzazione della serie. Tuttavia trattandosi di dichiarazioni completamente contrastanti l’una dall’altra, attendiamo ulteriori aggiornamenti e chiarimenti a riguardo.

 

La notizia originale:

Qualche tempo fa è stato diffuso un rumour secondo cui Amazon stava cercando di coinvolgere Peter Jackson nella produzione della serie tv miliardaria del Signore degli Anelli, e che Jackson era indeciso tra questo progetto e la regia di un film tratto dai fumetti DC.

Il rumour in sè all’epoca ci sembrava un po’ campato per aria, e abbiamo deciso di non riportarlo nemmeno per non alimentare indiscrezioni senza basi solide. Oggi, sulle pagine di Allocine, arriva la conferma che Jackson non ha alcuna intenzione di partecipare né alla serie tv né a un blockbuster DC. Parola dello stesso regista neozelandese:

Non sono assolutamente coinvolto nella serie tv del Signore degli Anelli. Mi rendo conto del perché sia uscito il mio nome, ma non sta succedendo assolutamente nulla che mi coinvolga su questo fronte.

E non ho avuto alcuna discussione su quel film. Non sono un fan dei fumetti, non ne ho mai letto uno, quindi non mi interessa molto dirigere un film tratto da un fumetto. Non è assolutamente vero.

Non sono coinvolto in alcun film DC né nella serie del Signore degli Anelli, ma non è un problema: ho molti progetti in cantiere che mi tengono occupato!

Uno di questi progetti è Macchine Mortali, di cui potete vedere il trailer qui, mentre l’altro è un documentario sulla Prima Guerra Mondiale in arrivo a fine anno.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Le riprese della prima delle previste cinque stagioni (più un potenziale spinoff) dovrebbero iniziare nel 2019, con una messa in onda l’anno successivo su Amazon Prime Video.

L’accordo con la Tolkien Estate, la HarperCollins e la New Line Cinema, ottenuto da Amazon per 250 milioni di dollari, prevede che il colosso del reail online avvii la produzione entro due anni. Quanto ai costi, il preventivato budget di 500 milioni di dollari è destinato a raddoppiare, almeno secondo le stime, e quindi ad arrivare a un miliardo.