Millie Bobby Brown, la giovane protagonista di Stranger Things, ha cancellato il proprio account Twitter. La decisione è scaturita dopo che molti utenti avevano postato sue immagini modificate come meme che la ritraevano come omofoba. A varie immagini dell’attrice – che, ricordiamo, ha 14 anni – venivano infatti ripetutamente accostate in varie forme frasi e atteggiamenti ingiuriosi, omofobi, o semplicemente offensivi.

Secondo quanto riportato da Variety, alcuni utenti di Twitter avrebbero riportato come questo sia nato come inside joke tra tweeter LGBT per poi dilagare. In realtà il sito KnowYourMeme individua l’origine del fenomeno in un post dello scorso 17 novembre su Twitter, nel quale un’utente raccontava un’esperienza – mai accaduta in realtà – in cui l’attrice aveva avuto un atteggiamento islamofobo. In altri casi il fenomeno ha assunto la forma di semplici aneddoti e situazioni, totalmente inventati, nei quali l’attrice aveva avuto atteggiamenti crudeli, accompagnati da un apposito hashtag.

Millie Bobby Brown sostiene apertamente il movimento GLAAD (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation), un’organizzazione che si occupa di supportare la lotta contro la discriminazione di stampo omofobo. Lo scorso maggio, agli Mtv Movie Award, si era infatti presentata indossando una spilla blu, simbolo del movimento, come confermato da Vanity Fair. Di seguito trovate il video della premiazione dell’attrice, nel quale la spilletta è ben visibile. Un secondo account Twitter legato all’attrice, @Milliesstophate, e incentrato sulla lotta al fenomeno del bullismo, è ancora attivo, benché non sia stato aggiornato negli ultimi mesi.


Le riprese della terza stagione di Stranger Things sono attualmente in corso, potete rimanere aggiornati sulla serie grazie alla nostra scheda.

Fonte: variety