(Intervista a cura di Silvia Nittoli)

Sono in corso le riprese della terza stagione di Stranger Things, e noi abbiamo avuto la possibilità di parlare con Shawn Levy, produttore della serie creata dai fratelli Duffer. È stata un’occasione per parlare delle ambizioni dell’amata serie giunta al suo terzo anno.

La chiacchierata è avvenuta a margine del junket Darkest Minds, thriller sci-fi basato sull’omonimo romanzo di Alexandra Bracken in arrivo ad agosto negli Stati Uniti. Alla regia c’è Jennifer Yuh Nelson (co-regista di Kung Fu Panda 3 con Alessandro Carloni). Fra un paio di settimane troverete l’intervista integrale sulle pagine di BadTaste.it.

Per quanto riguarda Stranger Things 3, ci puoi dire qualcosa sulla data di uscita?

La risposta breve è no. Quello che posso dirti è che… Che so di più di quello che ti dirò e non so di più di quello che mi permettono di dire! (ride).

Per questa terza stagione avete avuto più tempo. È un segno di libertà creativa da parte di Netflix rispetto a un network tradizionale?

Sì decisamente. Non c’è alcun dubbio sul fatto che Netflix sia una realtà unica appunto perché non ordinano una data di uscita. Ci hanno davvero permesso di prenderci il nostro tempo e sviluppare la terza stagione in maniera approfondita. Posso dirti però che stiamo lavorando sulla terza stagione in maniera velocissima, e posso dirti anche che è di gran lunga la stagione più ambiziosa mai fatta, e voglio sottolinearlo: è di gran lunga la più ambiziosa! Siamo su un altro livello.

Ambiziosa in che senso? Per quanto riguarda la trama?

Non posso entrare nello specifico ma come hai visto la seconda stagione è diventata più cinematografica, molto più basata sui personaggi rispetto alla prima e questa evoluzione continuerà con la terza. Sarà la stagione con più azione di tutte.

Mi ricordo che definisti la prima molto Stephen King-iana, la seconda più Steven Spielberg-iana, la terza come la definiresti?

È difficile da dire… Si ispira molti ai classici film d’azione degli anni ’80 ma anche agli horror. Ci sarà moltissimo il fantasma di John Carpenter e di altri registi horror anni ‘80.

Dungeons & Dragons sarà ancora al centro della battaglia dei protagonisti contro il Sotto Sopra?

Non vorrei rivelare troppo ma posso dirti che D&D sarà sempre parte di Stranger Things. Sempre.

È una fonte di ispirazione per te?

Io non sono stato un bambino molto appassionato di D&D ma ci giocavano moltissimo i miei amici. Ne sono più appassionato ora da adulto per via di Stranger Things che di quando era un ragazzino negli anni ’80!

Quindi ci giochi ora?

No, non ci gioco ma mi consulto moltissimo con i giocatori.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Le riprese della terza stagione di Stranger Things sono attualmente in corso, potete rimanere aggiornati sulla serie grazie alla nostra scheda.