A coloro che ci hanno seguito durante le nostre dirette dal San Diego Comic-Con non sarà sfuggita l’aria di cambiamento in casa Arrow, lo show capostipite delle serie dell’Arrowverse trasmessa da The CW, arrivato quest’anno alla sua 7^ stagione, così come confermato dai protagonisti (vecchi e nuovi) della neo deputata showrunner Beth Schwartz, cercherà infatti il più possibile di tenersi alla larga dagli spoiler.

CORRELATI – Comic-Con 2018: Il panel di Arrow e il trailer della settima stagione, il cast si espande

Intervistata in occasione del SDCC da KSiteTV e parlando del suo approccio allo show, la Schwartz ha dichiarato:

Lavoro nella serie sin dalla prima stagione che è quindi diventata parte del mio DNA. Non so esattamente se ho un approccio particolare, se non quello di tenere molto a questi personaggi, volermi assicurare di onorare il creatore dello show ed assicurarmi che questa sia la stagione in cui approfondiremo la natura di tutti i personaggi“.

Durante il panel di San Diego, la showrunner si è inoltre descritta come “la poliziotta degli spoiler“, spiegando come preferisca che i fan si godano la serie nel momento in cui va in onda, senza scoprire prima le cose, una politica che – negli anni passati ed in particolare durante la sesta stagione – non è stata scelta dai suoi predecessori Marc Guggenheim e Wendy Mericle, i quali non hanno mai esitato ad anticipare al pubblico molti particolari sulla stagione in corso, lasciandogli la possibilità di unire i punti e prevedere quasi senza margine di errore la trama della stessa.

Essendo tuttavia il San Diego Comic-Con l’evento di importanza mondiale che è, era impossibile che il cast di Arrow non approdasse in città senza fornire qualche succosa anticipazione, che oltre alla conferma della presenza dei Longbow Hunters – Ben Turner/Bronze Tiger (Michael Jai White), Derek Sampson (Cody Runnels) e Danny “Brick” Brickwell (Vinnie Jones) – come alleati del temibile Ricardo Diaz (Kirk Acevedo), che ricorrerà come cattivo anche in questa stagione, ha confermato come il primo episodio dello show in particolare, che sarà intitolato Inmate 4587, coglierà di sorpresa i fan.
La puntata aprirà infatti con un Oliver Queen (Stephen Amell) confinato in carcere da ben 5 mesi, costretto a vedersela con criminali che lui stesso ha contribuito a rinchiudere in prigione e che farà qualcosa in particolare che apparirà riprovevole agli occhi dei fan, tanto che – così spera il protagonista – si augura che comincino ad avercela con lui per le proprie azioni, nonché per la sua decisione di consegnarsi alle forze dell’ordine presa alla fine della scorsa stagione, una decisione che lui stesso rimpiangerà.

A Star City nel frattempo Felicity (Emily Bett Rickards) e William (Jack Moore) saranno soli a dover affrontare le scelte prese da Oliver senza essere stati consultati, con Diaz sul piede di guerra ed il resto del team lasciato a raccogliere lo scettro dei vigilanti lasciato vacante da Green Arrow.

Colton Haynes, che ritornerà in questa stagione come regular nel ruolo di Roy Harper, ha anticipato come nello show verrà spiegato il motivo per cui il suo personaggio tornerà nella sua vecchia città senza Thea, una spiegazione che – secondo l’attore – soddisferà i fan perché credibile e scritta bene. L’attore ha anche anticipato come il Roy che vedremo non sarà la stessa persona, ma una versione del personaggio scritta dalla nuova showrunner in maniera davvero speciale, tanto da essere difficile interpretarla.
Intervistato poi da CBM, l’attore ha inoltre aggiunto:

Non posso dire molto,ma la serie sta tornando alle sue radici. Non tanto i personaggi, quanto lo show in sé, sta tornando a come era un paio di stagioni fa. Sarà tutto altrettanto interessante. Beth Schwartz, la nostra nuova showrunner, è un sogno sta cambiando tutto e sta riportando tutto alle sue origini,

il che – considerate molte delle critiche fatte alla serie negli ultimi anni – potrebbe essere una vera manna dal cielo e ciò di cui Arrow aveva bisogno per tornare agli antichi fasti: non dimenticare i passi avanti fatti da tutti i protagonisti, pur ritornando alle atmosfere del passato.

Per quanto concerne invece David Ramsey (John Diggle) e Rick Gonzalez (Rene), il Team Arrow, orfano del proprio leader, cercherà di arginare Diaz al meglio delle proprie possibilità, pur continuando a supportare Oliver, nello stesso modo in cui lui fu di conforto a Dig quando gli toccò essere rinchiuso in prigione per sua propria scelta e per espiare l’omicidio del fratello.

Anche quest’anno, infine, si è parlato del tema della stagione che sarà quello della redenzione per Oliver il quale dovrà fare molta strada per redimere se stesso come persona e riabilitare il nome di Green Arrow.

La settima stagione di Arrow andrà in onda negli Stati Uniti nel nuovo time-slot del lunedì, il 15 ottobre su The CW.