Netflix ha rinnovato la aua serie GLOW per una terza stagione che sarà composta da dieci episodi inediti.
Il secondo ciclo di puntate si è concluso con le protagoniste impegnate a portare in tour uno spettacolo dal vivo dopo la cancellazione della serie tv.

La creatrice Liz Flahive aveva anticipato che la terza stagione esplorerà il mondo di Las Vegas, e la sua collega Carly Mensch aveva aggiunto che molte location non esistono più, considerando il fatto che lo show è ambientato negli anni ’80.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Questa la sinossi della serie:

Ispirata all’omonima serie di successo degli anni’80, GLOW racconta la storia fittizia di Ruth Wilder (Alison Brie), un’aspirante attrice disoccupata che vive a Los Angeles negli anni ’80. In un ultimo disperato tentativo di raggiungere la notorietà, Ruth entra nel mondo sfavillante e attillato del wrestling femminile. Costretta a lavorare con dodici emarginate di Hollywood, Ruth deve anche competere contro Debbie Eagan (Betty Gilpin), un’ex attrice di soap neomamma tornata sulle scene per mettere ordine nella sua vita tutt’altro che perfetta. A dirigere queste quattordici donne in cerca di successo nel mondo del wrestling femminile c’è Sam Sylvia (Marc Maron), un regista fallito di film di serie B.

La produzione esecutiva di GLOW è affidata a Liz Flahive (Homeland, Nurse Jackie-Terapia d’urto), Carly Mensch (Orange is the New Black, Nurse Jackie-Terapia d’urto), Jenji Kohan (Orange is the New Black, Weeds) e Tara Herrmann (Orange is the New Black).

Fonte: TVLine