Il 19 ottobre arriverà su Netflix la terza stagione di Daredevil e il magazine Entertainment Weekly ha condiviso due nuove immagini tratte dalle puntate inedite.
La storia riprenderà dopo quanto accaduto in The Defenders, serie che si era interrotta con Matt (Charlie Cox) ed Elektra (Elodie Yung) intrappolati sotto le macerie di un palazzo.
Lo show dedicato all’avvocato che si trasforma in vigilante riprenderà mostrando il protagonista alle prese con molti problemi, come rivela il nuovo showrunner Erik Oleson:

Matt inizia la stagione essendo ferito fisicamente, emotivamente e spiritualmente. Prova ira nei confronti di Dio e per il fatto di aver rischiato la propria vita per compiere il lavoro di Dio, e sta iniziando a chiedersi se sia stato, oppure no, uno sciocco.

Matt decide quindi di rientrare in azione per trovare una via d’uscita:

Si addentra nel luogo forse più oscuro. Quando si rende conto di non riuscire a essere Daredevil capisce che preferirebbe farla finita piuttosto di continuare la sua vita senza le proprie capacità. È determinato nel mettere da parte Matt Murdock e diventare semplicemente il Diavolo, di isolare la parte più luminosa di se stesso.

Negli episodi Foggy Nelson (Elden Henson) e Karen Page (Deborah Ann Woll) non sapranno che Matt è vivo, e quando Matt finalmente contatta l’amico il loro incontro non inizierà nel migliore dei modi:

Foggy ha cercato di superare il ricordo di Matt e di proseguire con la propria vita. Se si pensasse che uno dei tuoi amici più cari sia morto e avesse deciso di non dirti che è vivo, probabilmente si avrebbe qualche problema.

Tra i personaggi coinvolti nella seconda stagione ci saranno anche Sorella Maggie (Joanne Whalley), una suora determinata nata e cresciuta a Hell’s Kitchen, l’agente dell’FBI Ray (Jay Ali) che viene descritto come il “cuore” della stagione, e un tiratore scelto dell’FBI psicologicamente provato che è interpretato da Wilson Bethel e potrebbe muoversi verso il bene o il male, in base a chi lo vuole manipolare o ispirare.

Wilson Fisk (Vincent D’Onofrio) avrà poi un nuovo progetto per riprendere la propria posizione di potere, e Oleson ha spiegato:

È diventato più intelligente, più calcolatore e più manipolatore. Volevo raccontare una storia che fosse rilevante nel mondo contemporaneo. Mi sono avvicinato allo show in un modo in cui si potesse esaminare come i tiranni usano gli altri per realizzare i propri progetti e causare paura e sfiducia.

Lo showrunner ha inoltre rivelato di aver proposto ai responsabili della Marvel una storia ispirata ai suoi fumetti preferiti:

Mi hanno lasciato raccontare la storia che volevo… Non ne ero certo, considerando gli eventi di Defenders, non sapevo quanta libertà avrei avuto e l’ho avuta totale.

Jeph Loeb ha quindi aggiunto che lo showrunner ha ottenuto la libertà richiesta dopo aver trovato un modo per spiegare perché Matt Murdock fosse ancora in vita:

Quando abbiamo incontrato per la prima volta Erik avevamo un’idea piuttosto buona riguardante il modo in cui volevamo affrontare la storia, e poi Erik ha ottenuto una grande libertà per quanto riguarda la direzione in cui doveva muoversi quella storia. La terza stagione è ritornata nel mondo del crimine. Sarà una stagione davvero memorabile.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Potete rimanere aggiornati sulla serie Daredevil grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: EW