Perché io valgo. Quante volte abbiamo sentito questo slogan negli spot di un celeberrimo brand cosmetico. Questa volta invece le tre magiche paroline vengono soavemente pronunciate da una tale Ninfa che, in coppia con tale Frank, aspira alla conquista della notorietà a Tú sí que vales, il talent show targato Mediaset del sabato sera.

La vivace coppia mette in risalto la sua abilità artistica nel canto e nell’arte pittorica. Lei, infagottata in un manto nero ad emulazione del gobbo Igor di Frankenstein junior, canta a gran voce un’inquietante canzone da jettatrice che racconta di apocalisse e fine del mondo, poi a metà pezzo si trasforma in un angelo, con look però da cubista, scoprendosi e rimanendo in abito luccicante con tanto di ali sulla schiena. Nel frattempo lui dipinge su tela un’immagine che, alla fine, capovolta, mostra il volto di John Lennon.

Incomprensibile ai più il senso dell’urticante esibizione cupa e funesta, il pubblico non gradisce, per la giuria, composta da Maria De Filippi, Rudy Zerbi, Gerry Scotti e Teo Mammucari sono quattro no. Ma Ninfa non ci sta e si ribella a chi non apprezza la sua arte. All’inizio sembra quasi una rimostranza giocosa, ma poi i toni si fanno sempre più seri. L’agguerrita signora se la prende con un divertito Mammucari che, dopo averla bocciata, le spiega di non avere compreso il senso del messaggio che voleva dare e di non vedere in nessuno dei due particolari talenti. Ninfa lo attacca con giri di parole incomprensibili, si altera, farfuglia qualcosa circa un messaggio di pace implicito nella loro performance, il pubblico rumoreggia, e ora che i due se ne vadano dal palco ma a quanto pare non ne hanno alcuna intenzione. Frank assomiglia al mago Oronzo in completo mimetico da cacciatore di nutrie, tenta di perorare la loro causa con arroganza addirittura insinuando che qualcuno del programma gli abbia rubato l’idea dell’imitazione di Iacchetti.

Farneticazioni alle stelle, non si capisce a cosa si riferisca, Zerbi fa ai due il gesto di andarsene, la platea è con lui e Ninfa diventa una furia umana. Accusa il pubblico di essere prezzolato e di avercela con lei, in un’escalation di paranoia delirante, tra piagnistei e frasi sconnesse “Qui non ci verro mai più”, “io non ci volevo venire, maledetta a me il giorno in cui ho deciso di partecipare”, esclama ”Io so quanto valgo”. Fuori di sé si gira verso il pubblico offrendo una graziosa combo di forsennati gesti dell’ombrello più estensione del dito medio. La De Filippi perde la pazienza, le dice che se ha rimostranze da fare semmai deve prendersela con i giudici e le rifà i gestacci visti poco prima. Un quarto d’ora di tv spazzatura incomparabile, altro che febbre del sabato sera, stavolta la temperatura è così alta da fare perdere il senno e regalarci ancora una volta uno spettacolo a dir poco raccapricciante.

Meglio tornare allora alla nostra landa dei cornuti di Temptation Island Vip. Siamo ahinoi arrivati alla fine e ben tre coppie su sei sono scoppiate. Abbiamo temuto fino all’ultimo, viste le puntate precedenti, che finisse tutto a tarallucci e vini, che i fidanzati, dopo essersi detti alle spalle peste e corna, per rimanere in tema, ed avere flirtato impunemente qua e là, tornassero a casa insieme felici e contenti, invece la catastrofe sentimentale è apparsa come ciliegina sulla torta nell’ultima puntata.

I primi a dirsi addio sono Sossio e Ursula. L’ex calciatore, che abbiamo visto sbavare tutto il tempo come una lumaca dietro alle seducenti grazie della giovane Sara, ora che arriva il momento raccogliere in frutti del suo serrato corteggiamento, vuole che la ragazza gli garantisca che sarà lì ad aspettarlo una volta che lui si sarà liberato della gelosa e iraconda compagna. “Non mi piace l’idea di uscire a mani vuote, di rimanere senza nulla di qua e di là”, “Ma dopo il confronto mi aspetti o te ne vai?”, “Se vengo a trovarti fuori di qui poi mi baci?” ecco la serie di amletiche domande che escono dalla bocca di questo quasi cinquantenne, attento, prima di fare mosse azzardate, a cadere in piedi.

A Sara di lui non gliene importa niente, ha portato a termine il lavoro di tentatrice che le è stato commissionato e il pesciolone assatanato ha abboccato in pieno. Ma lui al falò di confronto cerca di tenersi comunque buona Ursula che invece è delusa e schifata dal suo comportamento, e allora, da vero codardo, tenta di addossarle colpe , nega anche davanti all’evidenza di averci provato con Sara, ma la fidanzata non cede e, a malincuore, decide di uscire da sola. Simona Ventura dice a Sossio “Vai al villaggio che Sara ti sta aspettando”, lui, che fino ad un attimo prima fingeva dolore per l’abbandono, cambia espressione e tutto fiducioso si avvia dalla giovane preda che invece gli rifila un due di picche epocale. Lei, che per tre settimane abbiamo ammirato sempre in abiti e costumini succinti, perennemente appiccicata al maturo fidanzato di Ursula, dice “Sono molto chiusa e timida e non mi sento verso di te quella spinta che dovrei avere”. Caro Sossio, esci a mani vuote, ben ti sta.

Come lui, anche Patrick, fidanzato di Valeria Marini, se ne va dal confronto da single. Tra l’abbronzato imprenditore romagnolo e la showgirl la rottura è insanabile. Lei ha visto video in cui lui, a suo parere, diceva falsità sul suo conto, la prendeva in giro, le faceva il verso. Lui, che anche nella vita reale non le dice mai di amarla e, secondo lei non le dà attenzione, ma le invia, come gesto d’amore e condivisione, link a film di Fantozzi, stavolta l’ha ferita e fatta soffrire. Patrick, che è amico di Sozzo, dice Valeria (no, si corregge, si chiama Sonzo, no, forse, Zonzo) non ha capito che lei intrallazzava con lo spagnolo solo per provocarlo nella speranza che lui, scosso dall’idea di poterla perdere, corresse a riprenderla. Ma Patrick è deluso dai filmati che ha visto nel pineto (pigneto lo corregge lei, pinnettu precisa la Ventura), dove la compagna si comporta come una bambina ed amoreggia con il giovane tentatore Ivan mancandogli di rispetto.

Tra i due finisce qui, lei triste e lacerata nei sentimenti ritorna al villaggio, dove trova il bel tentatore pronto a consolarla e lascia scorrere i suoi pensieri a voce alta: “Ma perché io che cerco l’amore trovo sempre uomini cosi?”. E poi, un attimo dopo, mentre pare stia per sentenziare qualcosa di imperdibile, dopo avere detto di essere sotto choc per il comportamento del fidanzato, non appena si ricorda che per cena c’era la pizza domanda al ragazza “Ma la pizza com’era?” Meditate gente, al mal d’amore, c’è sempre almeno un rimedio. Ne troverà uno anche la gattamorta Alessandra, lasciata da Andrea Zenga dopo che ha visto la fidanzata flirtare per tutta la permanenza nel villaggio col single Andrea Cerioli.

Lei al falò nega, piange, gli rinfaccia di continuo quello che ha fatto per lui in due anni e mezzo di fidanzamento, cerca di farlo sentire in colpa, ma stavolta Andrea è fermo sulle sue decisioni. Non riconosce più la ragazza con cui è entrato, e quindi preferisce uscire da solo. Lei pare disperata ma tanto ha l’altro pronto ad attenderla. Tanto frignare per nulla.

Come invece vi abbiamo già anticipato la scorsa settimana, a proposito di cuori in tempesta, al Grande Fratello Vip, in preoccupante calo di share, sta prendendo forma la relazione amorosa tra Francesco Monte e Giulia Salemi. Forse proprio per correre ai ripari e recuperare audience nel corso dello show in diretta, si cerca di puntare tutto sull’erotismo. Dopo l’eliminazione di Valerio Merola, mal sopportato per il carattere sbruffone dagli abitanti della casa, entra a confortare Maurizio Battista che, in preda a nostalgia della famiglia, vorrebbe abbandonare la casa, la sua compagna Alessandra.

La procace ragazza arriva in abito fasciante con scollatura abissale e seno in bella mostra e capiamo che probabilmente ci siamo persi un pezzo della storia, dato che quell’elegantone del suo partner non più tardi di un mese fa aveva comunicato, tramite Facebook, la rottura definitiva tra i due. Ma a parte la coppia ricomposta, la serata si è contraddistinta per una serie di pruriginose e, a tratti, volgari prove a cui sono stati sottoposti i concorrenti per conquistarsi il diritto alla spesa settimanale. Il giochino stavolta consiste nel passarsi di bocca in bocca alimenti vari senza farli cadere. Ivan Cattaneo è contento come un bimbo al luna park, protende le labbra prima verso Walter Nudo per afferrare un peperone o un polpo e poi verso il modello Stefano Sala , quando il gioco di fa per lui più interessante, per prendere una noce.

Nel frattempo ne approfitta per mordicchiare labbra, tentare qualche bacio profondo e tra una mozzarella e una zucchina esclama “Sono un grande inghiottitore erotico”, poi corre ai ripari specificando che parla di cibo, ma poco dopo, mentre afferra una cipolla dalle labbra di Nudo, tenta di strizzargli un capezzolo. Signorini in studio è in visibilio ed esclama “Quando ci ricapita di vedere una cosa così?”. Mai più, speriamo noi. Approcci ancora soft invece tra Salemi e Monte, coccole, baci abbracci, ma l’interesse sale, sebbene non ancora sfociato in qualcosa di hot.

D’altra parte la mamma di lei, Fariba Tehrani, ospite il giorno dopo la diretta a Mattino Cinque, il talk show di Federica Panicucci precisa che la figlia è sfortunata in amore perché trova uomini che la prendono in giro, d’altra parte, aggiunge, lei che è persiana, “mica la dà via subito”. Il salotto mattutino è di quelli importanti, in collegamento c’è Floriana Secondi, vincitrice del terzo Grande Fratello, dopo aver fatto notare a mamma Fariba che la figliola ha parlato male di lei, riferendosi ad una malsana competizione tra madre e figlia, con inspiegabile livore che attacca la Salemi definendola un’opportunista perché cerca di attaccarsi al personaggio più forte di questa edizione per emergere. Augusto De Megni, ex vincitore di GF pure lui, invece sostiene che chi si fidanza nella casa non vince mai.

Mamma Fariba difende Giulia, che non ha bisogno di appoggiarsi a nessuno e raccontando anzi gli svariati spasimanti famosi che avrebbe avuto e rifiutato, tra cui anche Andrea Iannone, attuale compagno di Belen Rodriguez. Giulia sembra un po’ come la bella di Torriglia, che tutti la vogliono e nessuno se la piglia.

Ma a stemperare la discussione ci pensa il gioviale Marco Balestri che ironicamente commenta “Signora, le persiane, quando sono chiuse, poi si aprono” fingendo di parlare delle finestre e generando un doppio senso ambiguo e malizioso. Meno male che Giulia è femmina e Balestri si è fermato agli infissi, perché i persiani, ovviamente intendiamo i tappeti, per loro natura hanno bisogno di essere periodicamente sbattuti.