Il rapporto tra Neil Gaiman e Amazon ora è diventato esclusivo.

Gaiman, che è attualmente al lavoro con il gigante dello streaming per la realizzazione dell’adattamento in sei parti di Good Omens – Buona apocalisse a tutti!, basato sul libro che lui ha scritto a quattro mani con Terry Pratchett, ha infatti siglato un accordo che lo lega ad Amazon per la realizzazione dei suoi progetti televisivi futuri.

Questo nuovo legame prende il posto di quello che il prolifico autore e produttore ha avuto con Fremantle, che è dietro l’adattamento del suo American Gods per Starz (e che Amazon ha distribuito in diversi stati a livello internazionale), che si è concluso all’inizio di quest’anno.

L’annuncio dell’accordo è giunto poco fa da Londra, dove Amazon Prime Video ha mostrato i primi fotogrammi di Good Omens, ora in fase di post-produzione, che nasce in co-produzione con la BBC e che vede come protagonisti David Tennant, Michael Sheen e Frances McDormand.

Questa la sinossi ufficiale di Good Omens diffusa da Amazon Prime Video, che distribuirà la serie in Italia nel 2019:

Secondo il “The Nice and Accurate Prophecies” di Agnes Nutter, la Strega, (il solo libro di profezie al mondo accurato e completo), il mondo finirà un Sabato. Il prossimo Sabato, in realtà. Proprio prima di cena. Così, le armate del Bene e del Male si stanno organizzando, Atlantis sta insorgendo, i temperamenti infiammano. Sembra che tutto stia andando secondo i Piani Divini. Eccetto Aziraphale, un angelo un po’ viziato, e Crowley, un demone dissoluto ai quali non interessa della guerra imminente – entrambi infatti hanno vissuto sulla Terra tra i mortali dall’Inizio dei Tempi e si sono affezionati a quello stile di vita. E qualcuno sembra aver smarrito l’Anticristo.

Good Omens (Buona Apocalisse a tutti!) porta la firma di Gaiman, che è anche produttore esecutivo e showrunner. La regia è stata affidata a Douglas Mackinnon.

Fonte: THR