Gli antagonisti della quarta stagione di Supergirl, introdotti fin dalla première di quest’anno, sono stati principalmente i personaggi di Mercy Graves (Rhona Mitra) e di suo fratello Otis (Robert Baker). La prima, creata da Bruce Timm e Paul Dini nel 1996 per Superman: La serie Animata, nell’Universo DC è la guardia del corpo di Lex Luthor, ex membro della LexCorp e dell’Infinity Inc., che ebbe il suo debutto sulla carta stampata qualche anno più tardi, nel numero 735 di Detective Comic e la cui ultima apparizione risale invece ai Nuovi 52, nei panni dell’assistente tuttofare di origini asiatiche del rampollo dei Luthor. Questa ultima versione del personaggio è stata infine trasposta sullo schermo per Batman v Superman: Dawn of Justice ed interpretata dall’attrice Tao Okamoto.
Otis, invece, che nei fumetti è un accolito di Lex e non è il fratello di Mercy, è stato interpretato in passato sullo schermo da Ned Beatty in Superman: The Movie e Superman II ed ha fatto qualche sporadica comparsa nelle serie a fumetti Superman Returns, Young Justice e Forever Evil.

Con il recente annuncio dello sbarco nello show di Lex Luthor in persona, che avrà a che a fare più con il suo rapporto con la sorella Lena che con Supergirl – così come anticipato dal produttore esecutivo Robert Rovner in un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter – è sicuramente plausibile che il ruolo dei fratelli Graves acquisisca sempre maggiore importanza, soprattutto considerata la storia che li lega nei fumetti a Lex ed il sentimento anti-alieno, sicuramente condiviso dal loro capo, che permea la quarta stagione dello show.

Per quanto riguarda nuovi personaggi della stagione, il quarto episodio di Supergirl, intitolato Ahimsa, ha introdotto anche Manchester Black, interpretato da David Ajala (vedere immagini), un antieroe della DC Comics che formerà un inatteso team con J’onn J’onzz (David Harewood) come suggerisce la descrizione stessa della puntata:

Quando Supergirl (Melissa Benoist) ha bisogno di aiuto, Alex (Chyler Leigh) chiede a Lena (Katie McGrath) e Brainiac (Jesse Rath) di trovare una soluzione. Nel frattempo, J’onn (David Haredwood) mette in discussione la decisione di lasciare il DEO. Tuttavia, dopo aver incontrato Manchester Black (la guest star David Ajala), capisce che ci sono molti modi per aiutare altri alieni come lui in questi tempi difficili.

La prima apparizione di Manchester Black nei fumetti risale al numero 775 di Action Comics, nel 2001, in una storia che lo mise sulla strada di Superman, contrario ai metodi usati da lui e dal suo gruppo di seguaci chiamati The Elite. Il personaggio, nonostante i suoi poteri telecinetici, venne confitto dal supereroe e dopo questo primo incontro/scontro si unì per un breve periodo alla Suicide Squad, finendo poi per suicidarsi quando Superman rifiutò di ucciderlo, una trama che probabilmente non rispecchierà la versione televisiva di Manchester descritto come qualcuno “che porta un coltello in una sparatoria e vince comunque e che riesce ad evitare la brutalità della propria missione grazie al suo fascino ed al suo senso dell’umorismo“.
Non è chiaro, tuttavia, se l’apparizione di Ajala sarà unica o se potremo aspettarci di vedere l’accoppiata Manchester Black/J’onn J’onzz per più di un episodio, anche se è plausibile – visto il ruolo più aleatorio interpretato quest’anno da Harewood – che gli autori abbiano pensato di affiancargli qualche alleato al di fuori del DEO.

CORRELATO – Elseworld: tutto quello che sappiamo sul crossover dell’Arrowverse

Per quanto concerne invece il crossover Elseworld, le cui riprese si sono ormai concluse, come suggerisce l’ultimo cinguettio di Stephan Amell:
Abbiamo finito con il crossover. Sono esausto. E’ il momento di godersi il week-end.

le ultime novità riguardano l’annuncio, da parte di TVLine, della partecipazione all’evento del villain Psico-Pirata che sarà uno dei pazienti rinchiusi nel manicomio di Arkham.
Nei fumetti il personaggio ha due diverse versioni, quella apparsa nel numero 23 di All-Star Comics, nel dicembre del 1944, con il nome di Charles Halstead, un linotipista del Daily Courier trasformatosi in criminale con il nome di Psico-Pirata a causa della gelosia nei confronti del proprio capo, che indossava una maschera dorata in grado di manipolare le emozioni dei propri nemici, che lo portò alla follia, e quella apparsa nel numero 56 di Showcase, del giugno del 1965, con il nome di Roger Hayden, in cui il personaggio era un gangster, compagno di cella di Halstead, che ereditò da lui la Maschera di Medusa e la usò per diventare a sua volta un super criminale.
Anche se non è chiaro quale ruolo il personaggio avrà nel crossover, il fatto che sia stato indicato come un paziente di Arkham potrebbe lasciare intendere che, del Psico-Pirata, vedremo forse la versione più recente. Ad interpretare per l’occasione il personaggio sarà Bob Frazer che si unisce così al già cospicuo cast composto da Ruby Rose nel ruolo di Batwoman/Kate Kane, Elizabeth Tulloch nel ruolo di Lois Lane e LaMonica Garrett nel ruolo di The Monitor, oltre a Tyler Hoechlin in quello di SupermanGrant Gustin e Stephen Amell in quelli dei Gemelli Trigger , Green Arrow e The Flash.

L’ultimissimo aggiornamento sul crossover-evento riguarda invece una speciale location nella quale è stata girata evidentemente qualche scena e di cui il pubblico è venuto a conoscenza grazie ad un tweet di Marc Guggenheim che ha scritto:
Se non puoi portare la Wayne Enterprise a Vancouver, allora porti Vancouver alla Wayne Enterprise“, accompagnando la frase con due foto di Chicago, nota per essere stata scelta da Christopher Nolan come set de Il Cavaliere Oscuro, pellicola del 2008, in rappresentanza di Gotham City, che potrebbe quindi (forse) diventare la città in cui verrà potenzialmente girato il nuovo show di Batwoman che dovrebbe debuttare il prossimo anno, sempre su The CW.

La quarta stagione di Supergirl va in onda negli Stati Uniti ogni domenica su The CW, mentre il crossover Elseworld verrà trasmesso quest’anno, a partire da domenica 9 dicembre, e per altre due serate consecutive.