Il Tempio Satanico ha dato seguito alle minacce dei giorni scorsi, facendo causa a Netflix e alla Warner Bros per aver sfruttato, a loro dire, l’aspetto di una statua in Le terrificanti avventure di Sabrina.

Secondo gli accusatori, che chiedono un risarcimento di 50 milioni di dollari, i produttori avrebbero utilizzato nello show una statua troppo simile a quella utilizzata dal Tempio, denominata “statua di Baphomet”. La statua originale è stata creata nel 2013, ed è basata su un’iconografia dell’Ottocento. D’altra parte, secondo le accuse, la statua contiene degli elementi che la renderebbero un’espressione originale, e quindi soggetta a copyright. Copyright che la serie avrebbe violato, riproponendo una serie di dettagli. Il Tempio ha inoltre dichiarato che il costo della statua è ammontato a 100mila dollari.

Le somiglianze risiedono nel fatto che la statua mostra due bambini che si inginocchiano di fronte ad una figura umana con la testa da caprone. La statua appare nella serie al secondo episodio, in un punto centrale dell’Accademia delle Streghe. Il Tempio accusa la serie di aver utilizzato la statua per creare una rappresentazione stereotipata del male.

Sia Netflix che la Warner Bros. si sono rifiutate di commentare.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Potete seguire tutte le notizie nella nostra scheda.

Fonte: variety