Trattative in corso tra Amazon e il governo neozelandese per girare la serie del Signore degli Anelli nel paese dove fu girata l’esalogia di Peter Jackson.

La notizia è stata confermata da un portavoce di David Parker, ministro dello sviluppo economico, il quale ha incontrato i rappresentanti del colosso di Seattle: “Hanno discusso di progetti in Nuova Zelanda”, senza entrare nello specifico.

In ballo c’è una produzione di oltre un miliardo di dollari, denaro che (come avvenne all’epoca dei film) si riverserebbe nell’economia cinematografica del paese e in tutto l’indotto (maestranze incluse). Il problema è che rispetto a una volta la Nuova Zelanda è diventata meta di tantissime produzioni cinematografiche e televisive hollywoodiane: gli studios di Peter Jackson a Wellington, per esempio, stanno ospitando la produzione dei sequel di Avatar.

Il quotidiano stuff.co.nz, sempre molto aggiornato su queste vicende, sostiene quindi che l’incontro con Parker sarebbe stato un “meeting d’emergenza”, in quanto Amazon starebbe minacciando di girare la serie altrove a causa della mancanza spazio a Auckland, dove dovrebbe tenersi la produzione. Nonostante non siano trapelate altre informazioni, anche se ci sarebbe comunque molto ottimismo: la disponibilità degli spazi dipende infatti da quando dovrebbero svolgersi le riprese, ma l’idea è che il governo potrebbe inserire nell’accordo un ampliamento dei teatri di posa della più grande città neozelandese.

Vi terremo aggiornati!