Black Mirror è tornato su Netflix con il film Bandersnatch, progetto che ha rimandato la realizzazione della quinta stagione della serie, come ha rivelato il creatore Charlie Brooker.
Il creatore del cult televisivo, intervistato da The Hollywood Reporter, ha dichiarato:

Penso che sia giusto dire che ci ha richiesto più tempo e sforzi rispetto a quanto avessimo previsto inizialmente.

La co-showrunner Annabel Jones ha poi aggiunto qualche dettaglio riguardante il grande impegno necessario a realizzare un film come Bandersnatch:

C’è così tanto contenuto e senza poi tener conto del lavoro degli esperti nei vari settori e cosa devi tirare fuori per riuscire a far esistere quel mondo, o far provare la sensazione che la storia esista in un unico mondo coerente. Quindi è necessaria un’enorme quantità di tempo e il risultato è che la quinta stagione è stata un po’ posticipata. Ma questa è una nuova opportunità così enorme e interessante per Netflix e di cui facciamo parte. E ci siamo divertiti così tanto nel realizzare il film.

La produttrice ha concluso sottolineando che spera le persone riescano ad apprezzare l’esperienza creata con il film.

Negli episodi inediti di Black Mirror, inoltre, potrebbe tornare il personaggio interpretato dall’attore Will Poulter, Colin Ritman, perché Brooker ha spiegato:

La sua storia, apparentemente, potrebbe andare avanti per sempre perché è morto e al tempo stesso ancora in vita. Mi piace l’idea che potrebbe apparire ovunque. Me lo immagino che entra in scena in San Junipero o che va in giro in White Bear.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Black Mirror tornerà con la quinta stagione nel 2019, potete rimanere aggiornati grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: Collider