Il tanto temuto “triangolo del giorno” tra Teddy, Owen ed Amelia in Grey’s Anatomy, per il quale nello scorso episodio avevamo ringraziato tutti i santi protettori degli autori televisivi per non aver preso una piega sbagliata, in Help I’m Alive prende esattamente la direzione temuta e lo fa alle spese del personaggio di Kim Raver.
Dopo essere arrivata dalla Germania, aver rifiutato ogni possibile offerta di lavoro a Seattle e aver reso pubblica la sua condizione nel momento peggiore possibile, dopo aver deciso di coinvolgere Owen nella vita di suo figlio, Teddy passa gran parte dell’episodio ad elemosinare una posizione presso il Grey Sloan Memorial Hospital, prima rivolgendosi alla Bailey e poi, nell’ordine, ad Alex e Maggie, con la quale – lo ricordiamo – non ha una storia facilissima.
Sebbene Maggie sia infatti colpevole di aver detto a Meredith della gravidanza di Teddy, una violazione del codice etico che non è stata mai davvero seriamente affrontata nella serie, quest’ultima non le ha a sua volta risparmiato nulla, mettendo nell’ordine in discussione la sua capacità professionale, a causa della giovane età, e persino la sincerità del suo rapporto con Amelia che, a suo avviso, Maggie non potrebbe considerare alla stregua di una sorella.
La Teddy Altman che vediamo nell’episodio è molto lontana dalla donna decisa e sicura di sé che sceglie di dire addio a Owen quando si rende conto di essere stata usata come stampella in un momento di crisi personale dall’uomo che ha sempre amato e proprio quando il suo più grande sogno era sul punto di realizzarsi e soprattutto continua a risultare confusa sul proprio possibile futuro. Che Teddy sia ancora innamorata di Owen è infatti più o meno scontato, ma come stia davvero conciliando i suoi sentimenti con il rapporto di lui con Amelia resta invece un mistero, come resta d’altronde un mistero la relazione di Owen e Amelia. E’ forse possibile che gli autori stiano seriamente prendendo in considerazione una sorta di famiglia poliamorosa? A questo punto nulla ci stupirebbe, nemmeno che in questa equazione finisca per venire coinvolto anche Thomas Koracick, che sembra aver posato gli occhi su Teddy.

Oltre a rendere particolarmente confuso il triangolo sopra citato, buona parte di Help I’m Alive dedica finalmente un po’ di tempo a Link (Chris Carmack) anche se lo fa più per renderlo un contendente credibile al cuore di Meredith che per un autentico interesse nell’esplorare le profondità del personaggio.
L’atteggiamento apparentemente noncurante del medico sembra infatti spiazzare completamente la dottoressa Grey, tanto da farle chiedere a Jo come possa aver anche solo pensato che avessero qualcosa in comune, ma – con il progredire degli eventi – quello di Meredith finirà per rivelarsi un pregiudizio. Non solo infatti verrà dimostrato come Link sia un medico capace e perfettamente in grado di svolgere il suo lavoro, ma anche come non senta la necessità di dover dimostrare il suo valore a nessuno, nemmeno alla donna da cui è attratto.
Che Atticus Lincoln diventi o meno un candidato credibile al cuore di Meredith, questo episodio ci spiega quanto meno cosa la protagonista della serie possa vedere in lui che, a differenza del più intenso Andrew ed a causa del suo difficile passato, ha imparato a vivere la vita con una leggerezza che è sempre mancata a Meredith e che, in questo senso, lo rende un pericoloso concorrente di DeLuca.

L’episodio non manca inoltre di ricordarci la drammatica situazione di Catherine Fox che decide di fare il rivoluzionario intervento che tanto ha voluto per dimostrare a se stessa di essere ancora in grado di lavorare nonostante il tumore.
Sebbene gli autori non abbiano mostrato la reazione di Richard alla notizia della malattia della moglie, il suo stato d’animo è reso comunque noto quando, all’inizio dell’episodio, lo vediamo cercare finalmente un nuovo sponsor, che sicuramente gli sarà necessario visto quello che lo attende. Anche Jackson è comprensibilmente scosso dalla diagnosi della madre, ma – proprio come Richard – cerca di affrontare la questione con tutta la delicatezza del caso e conoscendo il carattere ribelle, indipendente e forte della madre.
Persino Maggie, che ha vissuto una situazione molto simile quando ha scoperto che sua madre le aveva tenuto segreto di avere un tumore, non sa bene come gestire la situazione e, al momento – anche se gli autori non sembrano intenzionati a tirare in ballo l’argomento – la cosa più interessante da notare del suo comportamento verso Jackson è che lei ha scelto di agire in maniera completamente opposta a lui: depositario del segreto di Diane Pierce, Jackson non ha mai detto la verità a Maggie sul tumore della madre, mentre lei – come successo con Teddy – ha deciso di rivelare il segreto di Catherine, mettendo ulteriormente in luce una pericolosa tendenza a non saper mantenere il segreto professionale.

La quindicesima stagione di Grey’s Anatomy va in onda negli Stati Uniti il giovedì sulla ABC ed in Italia il lunedì su Fox Life.