La prima volta che abbiamo visto Sansa Stark aveva 11 anni, era una ragazzina piuttosto ingenua e altezzosa, una sognatrice a tutti gli effetti. Oggi Sansa è una donna coraggiosa, determinata e anche calcolatrice. Al termine della settima stagione di Game of Thrones viene nominata reggente del Nord in attesa del ritorno del suo fratellastro Jon Snow e tramite un gioco d’astuzia riesce persino ad incastrare Lord Bealish. Che cambiamento! E pensare che secondo i bookmaker sarà proprio Sansa Stark a sedersi sul trono di Spade. Voi che cosa ne pensate?

Ma prima di arrivare a questa ipotesi facciamo un passo indietro: chi è Sansa Stark?

Sansa della Casa Stark è la figlia del lord di Grande Inverno e la moglie di Tyrion Lannister. Sin dall’inizio è sempre stata molto legata ai suoi familiari, pur avendo avuto un rapporto conflittuale con la sorella minore Arya, che Sansa in passato ha spesso preso in giro.

Nella prima stagione, Sansa si innamora del maggiore dei figli del re, il principe Joffrey (giusto per ritornare al discorso dell’ingenuità). Il re Robert Baratheon convince il padre di Sansa, Ned Stark, a promettere in sposa Sansa a Joffrey. Contemporaneamente, Ned viene nominato Primo Cavaliere del re e quindi costretto a trasferirsi ad Approdo del Re, portando con sé Sansa e la sorella minore Arya. Durante il lungo tragitto succedono diverse cose incresciose: Sansa lega con Joffrey a tal punto da testimoniare in suo favore e contro sua sorella.

Una volta giunti ad Approdo del Re, Sansa assiste al torneo per il Primo Cavaliere, dove rimane colpita dal Cavaliere dei Fiori, ser Loras Tyrell. Joffrey segue attentamente gli ordini di sua madre e inizia ad essere più gentile con Sansa, che ogni giorno è sempre più “inspiegabilmente” innamorata di lui. Ma le cose prendono un’altra piega quando Ned viene ingiustamente arrestato dopo la morte di Robert. Non serviranno a nulla le suppliche di Sansa: davanti al Grande Tempio di Baelor, lord Stark confessa il suo tradimento e viene decapitato di fronte alla folla per ordine di Joffrey. Sansa a quel punto rimane prigioniera nella Fortezza Rossa, in balia di Joffrey, il quale si diverte a farla picchiare dalle sue guardie.

Nella seconda stagione Joffrey continua la sua evoluzione come villain e involuzione come essere umano: frustrato dalla sconfitta dei Lannister nella battaglia di Oxcross, il giovane re ordina a ser Mery Trant di spogliare e picchiare Sansa davanti alla corte. Uno spettacolo ignobile che viene fermato nientemeno che da Tyrion Lannister. Durante alcune rivolte popolari contro l’indecoroso governo messo in piedi da Joffrey, Sansa viene catturata da popolani intenzionati a farle del male. Inaspettatamente, la giovane ragazza viene salvata da Sandor Clegane, la guardia del corpo del re. Il giorno successivo Sansa, addolorata, scopre di avere le prime mestruazioni. A questo punto è pronta a tutti gli effetti per sposare Joffrey. Durante la Battaglia delle Acque Nere (iniziata da Stannis Baratheon che con la sua flotta decide di assalire Approdo del Re), Sansa rimane prigioniera della Fortezza Rossa insieme a Cersei e alle altre dame. Ma grazie a una delle sue ancelle riesce a fuggire nelle sue stanze dove incontra nuovamente Clegane, che cerca di convincerla ad andare via con lui. Ovviamente Sansa si rifiuta e poco dopo arriva la notizia che i Lannister hanno sconfitto Stannis grazie all’aiuto della Casa Tyrell. Joffrey è sempre più disgustato da Sansa e a quel punto stringe un accordo matrimoniale con Margaery Tyrell. Questo allieta non poco la giovane Stark, ma le sofferenze per lei non sono ancora finite, anzi: lord Petyr Baelish, membro del Concilio ristretto di Approdo del Re, le anticipa che Joffrey la tormenterà più di prima.

Nella terza e quarta stagione due sono gli eventi cardine della storia di Sansa Stark:

  • Dopo che Margaery Tyrell e sua nonna Olenna, desiderose di portare Grande Inverno sotto il controllo di Casa Tyrell, fanno amicizia con Sansa, le due donne le propongono di sposare Loras. Sansa, ovviamente, accetta entusiasta. Tuttavia Petyr Baelish, sempre un passo avanti a tutti, scopre l’intrigo dei Tyrell e a quel punto i Lannister costringono Sansa a sposare Tyrion. In seguito al matrimonio, Tyrion e Sansa decidono di non consumare e, anzi, i due diventano amici e finiscono per allearsi. Ma a un tratto giunge la notizia che la madre e il fratello di Sansa, Robb, sono stati assassinati in seguito a un piano messo in piedi dal padre di Tyrion, lord Tywin.
  • Sansa viene aiutata dal giullare di corte, Dontos Hollard, che la ragazza aveva in passato salvato dalla crudeltà di Joffrey. Dontos avverte Sansa che da lì a poco lui l’avrebbe aiutata a fuggire da Approdo del Re. Pochi giorni dopo, durante il banchetto nuziale, Joffrey viene avvelenato. Nel caos provocato dal “terribile” evento, Sansa riesce a fuggire e giunge su nave comandata da Petyr Baelish. La ragazza scopre che il piano è stato organizzato proprio da lui e da Olenna Tyrell. A quel punto, Petyr porta Sansa a Nido dell’Aquila e sposa Lysa Arryn, sorella della madre di Sansa. Ma Lady Lysa diventa subito gelosa del rapporto che Petyr ha con la giovane Stark e quando vede Baelish baciarla, Lady Lisa cerca di uccidere Sansa. Petyr a quel punto sceglie di salvare Sansa, gettando la moglie nel vuoto. Petyr è sospettato di aver ucciso la Lady di Nido dell’Aquila, ma Sansa testimonia in sua difesa, affermando che la zia si è tolta la vita. Successivamente, Sansa lascia Nido dell’Aquila insieme a Petyr e il figlio di Lysa, Robyn Arryn.

Nella quinta stagione, Sansa e Petyr si dirigono a nord. In una locanda, Sansa incontra finalmente Brienne di Tarth che le rivela di aver giurato a sua madre di trovarla e metterla al sicuro. La ragazza però non si lascia convincere dalle parole di Brienne e rifiuta il suo aiuto. In seguito, a Moat Cailin, Petyr rivela a Sansa di aver combinato il suo matrimonio con Ramsay Bolton, il figlio dell’uomo che ha provocato la morte di sua madre e di suo fratello. Sansa è chiaramente spaventata dalla notizia, ma Petyr cerca di farle capire che il matrimonio potrà permetterle di vendicarsi sui Bolton, che ora possiedono anche Grande Inverno. Una volta giunta a casa e conosciuto il suo futuro marito, la ragazza scopre che tra i servi di Ramsay c’è Theon Greyjoy. In seguito, Sansa e Ramsay si sposano e da questo momento in poi Ramsay la picchierà e stuprerà regolarmente. Nella disperazione, Sansa cerca l’aiuto di Theon, ma questi, purtroppo, rivela immediatamente i piani di Sansa a Ramsay. Mentre Ramsay è impegnato in battaglia contro Stannis, Sansa decide di scappare, ma Myranda la ferma e le promette nuove torture.

  • Chi è Myranda? Myranda è una servitrice della Casa Bolton a Forte Terrore nonché amante di Ramsay. Sebbene sia un personaggio inventato per la serie televisiva, in realtà l’atteggiamento della ragazza interpretata da Charlotte Hope, è molto simile a quello dei Ragazzi del Bastardo nei libri.
    Io sono Sansa Stark, questa è casa mia, e tu non puoi spaventarmi!

Ritornando alla storia di Sansa nella quinta stagione, Theon finalmente decide di aiutare Sansa, uccidendo Myranda. I due fuggono insieme gettandosi dalle mura del castello di Grande Inverno.

Prima dell’uscita della sesta stagione, Sophie Tuner aveva lasciato questa dichiarazione a TVLine:

Sansa nelle ultime cinque stagioni ha subìto molta ingiustizia. Adesso si tratta di lei che cerca di avere la sua vendetta sulle persone che hanno completamente distrutto la sua vita proprio dall’inizio. [La sesta stagione] la vede — passo dopo passo — cercare di eliminare il nemico. Questa è la stagione in cui inizia a cambiare le cose, e le persone iniziano a radunarsi intorno a lei. Lei cerca di trovare della gente che la ascolti. Mette insieme un gruppo di persone fidate che l’aiuteranno ad avere ciò che vuole, che è – sostanzialmente — la vendetta.

Ed è così che poi andrà. Dopo una lunga fuga attraverso la foresta Sansa, sollecitata anche da Theon, decide di dirigersi al Castello Nero, così che possa riabbracciare il suo fratellastro Jon. Ma prima di arrivare a questo punto, Sansa e Theon vengono raggiunti dai soldati dei Bolton. Ma fortunatamente Brienne di Tarth e il suo scudiero Podrick arrivano giusto in tempo per soccorrerli.

Una volta giunta al Castello, Sansa cerca di convincere Jon ad aiutarla a riprendersi Grande Inverno. Inizialmente contrario, Jon si lascerà convincere solo in un secondo momento dopo l’arrivo di una lettera piuttosto minacciosa da parte di Ramsay. Quest’ultimo afferma di avere in ostaggio il più giovane degli Stark, Rickon. Ma nella lettera Ramsay non si lascia sfuggire i dettagli più macabri e alcune provocazioni che faranno riflettere Jon. I due fratellastri cercano l’appoggio da parte degli uomini del Nord, ma solo Lyanna Mormont accetta di offrire i suoi uomini. Grazie al sostegno dei Mormont e anche dei Bruti, Sansa e Jon si ritrovano con un esercito ben formato, nonostante sia numericamente inferiore rispetto a quello dei Bolton. La battaglia ha inizio con una mossa scorretta da parte di Ramsay: l’uomo, infatti, uccide il piccolo Rickon davanti agli occhi di Jon. Inizialmente sembra che Ramsay abbia Jon in pugno, ma ad un tratto giunge in aiuto l’esercito della Valle di Arryn, guidato da Baelish e chiamato a malincuore da Sansa. Finalmente gli Stark si riappropriano di Grande Inverno e Jon viene acclamato come nuovo Re del Nord. Il finale della sesta stagione è piuttosto enigmatico per Sansa. La ragazza, ormai diventata intrepida, coraggiosa e con un’idea di pensiero ben precisa, guarda Jon entusiasta per il suo successo. Ma Sansa, sicuramente influenzata anche da Petyr Baelish, inizia a covare gelosia nei confronti del fratellastro.

Nella settima stagione, Sansa entra a tutti gli effetti in politica. Addirittura consiglia a Jon di punire le famiglie alleate dei Bolton. Jon, ovviamente, decide di perdonarle perché i traditori sono morti in battaglia. Tra i due iniziano le prime incomprensioni.

Successivamente, Sansa sconsiglia a Jon di andare a Roccia del Drago per chiedere l’aiuto di Daenerys Targaryen contro gli Estranei. Ma Jon, ovviamente, decide di andare. Ma prima di lasciare Grande Inverno, Jon la nomina reggente del Nord. La ragazza si dimostra sin dal primo momento saggia e piuttosto abile. Accoglie con gioia suo fratello Bran e sua sorella Arya, ma in loro nota qualcosa di diverso. Sansa rimane infatti sconvolta dalle capacità del fratello e della sorella. È a quel punto che rientrerà in scena il sempre attento Petyr Baelish: l’uomo, preoccupato di non riuscire a controllare gli altri due fratelli, cerca di mettere Arya e Sansa l’una contro l’altra. Ma il suo piano andrà a finire piuttosto male. Baelish proverà con il suo ingegno ad incastrare Arya, ma la giovane Stark si dimostrerà molto più intelligente e scaltra di lui. Attraverso un gioco di inganni, Sansa convoca Arya a processo, ma a sorpresa rivela a tutti che il vero processato è niente di meno che Petyr Baelish. Con l’aiuto di Bran, Sansa lo giudica colpevole di numerosi tradimenti verso gli Stark. Non serviranno le suppliche di Petyr. Sansa senza ripensamenti lo condanna amore e Arya gli taglia la gola. Infine le due sorelle si riconciliano.

Alla fine della settima stagione, Sansa ammette di essere una che impara lentamente ma che poi, dopotutto, impara.

Lady Winterfell e forse anche futura regina del Nord, Sansa Stark ha acquisito nel tempo tanta furbizia, anche grazie a Cersei, Margaery e Ditocorto. A questo punto non dovremmo sorprenderci se sarà proprio lei a sedersi sul trono.

Secondo voi come si concluderà il percorso di Sansa? E cosa vi aspettate che faccia? Lasciate pure un commento.

Game of Thrones ritornerà con gli episodi dell’ottava stagione dal 14 aprile. Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.