Durante la presentazione delle prime scene di The Mandalorian alla Star Wars Celebration, lo showrunner Jon Favreau ha spiegato che la sua esperienza nell’utilizzo di nuove tecnologie (sviluppata anche lavorando a Il Libro della Giungla e Il Re Leone) ha permesso di realizzare la prima serie live-action di Star Wars con tecniche all’avanguardia pur utilizzando ancora molti effetti speciali “pratici” e scenografie reali.

A confermarlo a Collider è ora uno dei protagonisti, Giancarlo Esposito:

Tecnicamente, questa serie utilizza una tecnologia che non era mai stata applicata in maniera così raffinata e definita prima d’ora. Ci troviamo in un’area chiamata The Volume, dove recitiamo la maggior parte delle nostre scene e dove vengono portate la maggior parte delle scenografie. In questo luogo si può controllare l’atmosfera fisica di ciò che viene proiettato sui muri, controllare il tipo di forza di gravità (nel senso che si può percepire il fatto che vengono fatte delle modifiche a come percepiamo la gravità). Sarà una serie fantastica.

The Mandalorian è il primo progetto della Lucasfilm a essere girato interamente fuori da uno studio cinematografico londinese. Nello specifico, buona parte è stata girata in California con la tecnica descritta da Esposito, già sperimentata in Avengers: Infinity War e Ready Player One, ma applicata qui in maniera più sistematica. The Volume è un gigantesco teatro di posa con scenografie, proiettori, cineprese per il motion capture, fondali digitali in grado di reagire all’ambiente circostante (come realtà aumentata) e altre tecnologie all’avanguardia.

Qui sotto potete vedere un video sull’utilizzo di The Volume in Infinity War, siamo sicuri che ne sentiremo parlare ancora per The Mandalorian:

 

 

The Mandalorian debutterà su Disney+ il 12 novembre.

The Mandalorian, che porta la firma di Jon Favreau, avrà come protagonista Pedro Pascal, e sarà ambientata dopo la caduta dell’Impero e prima dell’ascesa del Primo Ordine. Al centro della trama ci sarà un pistolero solitario che raggiunge gli angoli più remoti della galassia, distanti dal controllo della Nuova Repubblica.

Nel cast ci saranno anche Nick Nolte, Gina Carano, Giancarlo Esposito, Emily Swallow, Carl Weathers, Omid Abtahi e Werner Herzog.

I registi della prima stagione saranno Dave Filoni (Star Wars: The Clone WarsStar Wars Rebels), che si occuperà del primo episodio, Deborah Chow (Jessica Jones), Rick Famuyiwa (Dope), Bryce Dallas Howard (Solemates) e Taika Waititi (Thor: Ragnarok).

Trovate tutte le informazioni sulla serie nella nostra scheda.