Come da tradizione le descrizioni dei finali di stagione rilasciate da The CW per la settima e penultima stagione di Arrow e per la quinta di The Flash, sono piuttosto scarne, ma grazie ai promo ed alcuni spoiler usciti ai tempi in cui entrambi gli episodi sono stati girati, possiamo farci qualche idea di cosa ci aspetti nei due episodi intitolati rispettivamente You Have Saved This Citye Legacy.

CORRELATO – Arrow 7×21 “Living Proof”: la recensione

Partendo da Arrow, qui di seguito la descrizione della puntata:

LEGAMI DI FAMIGLIA – Lo scontro tra Oliver (Stephen Amell) ed Emiko (Sea Shimooka) arriva al suo culmine, il che farà tornare alcuni volti familiari mentre metterà le vite di altri in pericolo nel nuovo episodio e finale della settima stagione di Arrow, intitolato You Have Saved This City, in onda negli Stati Uniti lunedì 13 maggio su The CW. James Bamford dirige l’episodio scritto da Beth Schwartz & Rebecca Bellotto.

Per prima cosa, dal fatto che James Bamford siederà sulla sedia della regia evinciamo che l’episodio sarà ricco di scene d’azione. Come ormai i fan della serie sapranno, Bamford ha iniziato infatti a lavorare nello show come coordinatore degli stuntmen per poi passare qualche anno dopo alla regia e non sorprende che proprio a lui sia stato affidato lo scontro finale tra Oliver e Emiko che, dopo “l’incontro” tra Oliver e Tommy nel penultimo episodio della stagione, non dovrebbe teoricamente portare alla morte del personaggio, quanto meno non per mano del fratello, che potremmo quindi persino ritrovare con il Ninth Circle nella prossima stagione.
Per quanto concerne lo sviluppo del personaggio di Emiko, l’aspetto più interessante è che ci fornisce una versione alternativa di quello che Oliver Queen sarebbe potuto diventare una volta tornato dall’isola, se non avesse scelto di essere un eroe piuttosto che un giustiziere, ragione per cui ci auguriamo per una questione di coerenza che Emiko non sia l’ennesimo personaggio che prende la strada della redenzione, ma rispetto la strada che le abbiamo visto percorrere fino ad ora.
Non solo, infatti, in questa stagione ci è stato rivelato che la sorella di Oliver era a conoscenza dell’attentato ai danni di Robert Queen per mano di Malcolm Merlyn che ha fatto esplodere la Queen’s Gambit nella prima stagione e non ha fatto nulla per evitarlo, mettendo peraltro in moto una catena di eventi che avrebbe portato all’esistenza stessa di Green Arrow, ma ci è stato mostrato, con la sua decisione di distruggere un intero palazzo con dentro il Team Arrow al gran completo fino a che punto sia disposta ad arrivare per vendicarsi dei torti subiti dal padre.
Nel promo per il finale di stagione, vediamo in una scena Oliver mettere in mano ad Emiko un pugnale, sfidandola probabilmente ad ucciderlo a sangue freddo e pur non conoscendo la sua reazione, sarebbe certamente interessante se quest’ultima non mostrasse alcuna esitazione invece di trasformarsi nell’ennesimo cattivo redento della serie, d’altronde ciò che rende davvero interessante Emiko Queen è proprio il dualismo con il fratello ed il netto contrasto tra i due.

In quanto allo scontro finale tra i fratelli Queen, sebbene non sia possibile dirlo con certezza, il promo sembra suggerire che potrebbe avvenire all’interno della Palmer Technologies, cioè l’ex Queen Consolidated, dove Robert Queen ha costruito il suo impero. Nelle immagini vediamo infatti Oliver, Dig, Roy ed a sorpresa Ben Turner, alias Bronze Tiger, aggirarsi all’interno di quelli che sembrano degli uffici: la presenza di Bronze Tiger, sebbene non ci sia dato sapere come e perché si sia unito al Team Arrow, è però necessaria per spiegare perché Diggle deciderà di adottare il figlio di Turner, Connor, lo stesso che abbiamo conosciuto nei flashforward ed è quindi plausibile pensare che Ben perda la vita  (magari sacrificandosi proprio proprio per salvare Diggle?), ragione per cui quest’ultimo deciderà di prendersi cura di suo figlio.

CORRELATO – Arrow 7: online le foto del finale di stagione

Bronze Tiger non è tuttavia l’unico personaggio che ricomparirà a sorpresa in questa finale di stagione, oltre a lui il promo mostra infatti Laurel di Terra-2, la cui presenza sarà molto importante ilp prossimo anno. Con l’uscita di scena Felicity (Emily Bett Rickards), Arrow si troverà infatti per i 10 episodi dell’ottava ed ultima stagione senza un’attrice principale, testimone che dubitiamo, o magari forse speriamo, non venga passato alla Dinah di Juliana Harkavy, ma piuttosto a Katie Cassidy, anche se questo – a nostro avviso – non avrà alcuna ripercussione sulla vita sentimentale di Oliver Queen, come magari in molti sperano, il che sarebbe peraltro dovuto in termini di coerenza con le precedenti stagioni dello show.
Oltre alla Cassidy, a dare supporto al Team Arrow, come si vede dalle immagini promozionali dell’episodio, sarà anche Curtis Holt (Echo Kellum), ma uno dei ritorni più attesi e più enigmatici, che non viene mostrato nelle immagini promozionale né nel promo, è quello di Monitor (LaMonica Garrett) che sappiamo aver girato alcune scene con Stephen Amell e Emily Bett Rickards proprio su quello stesso set della baita nel bosco in cui è venuta alla luce Mia, ma cosa accadrà ad Oliver Queen e perché il personaggio che ha aperto la strada alla Crisi sulle Terre Infinite sia presente in un momento tanto delicato per i protagonisti dello show resta un mistero, come lo è ciò che potrebbe succedere nel futuro.

Come abbiamo sottolineato più volte nelle nostre recensioni, l’esistenza stessa dei flashforward ha contribuito a diminuire il valore drammatico di alcuni degli eventi del presente, pur non esimendo alcuni personaggi dall’essere in potenziale pericolo nel futuro. Sebbene sia difficile immaginare questa stagione concludersi con un cliffhanger nel presente per quei protagonisti che sappiamo già essere vivi nel futuro, questo non impedisce gli autori di mettere a repentaglio le loro vite nei flashforward che sicuramente avranno un ruolo predominante il prossimo anno.

Ma sopra ogni cosa ci domandiamo se la presenza di Monitor non spiegherà finalmente il mistero più grande e curiosamente meno discusso di questa stagione: che fine ha fatto Oliver Queen nel futuro?

Per quanto concerne The Flash, qui di seguito trovate la brevissima descrizione dell’episodio intitolato Legacy:

BARRY AFFRONTA L’ANTI-FLASH – Barry (Grant Gustin) affronta il suo più antico e potente nemico l’Anti-Flash (Tom Cavanagh) nel nuovo episodio e finale della quinta stagione di The Flash in onda negli Stati Uniti martedì 15 maggio su The CW.

CORRELATO – The Flash 5×21 “The Girl With The Red Lightning”: la recensione

Come nel caso di Arrow, a darci maggiori informazioni su ciò che accadrà nella puntata sono il promo e le immagini promozionali: nel primo vediamo Flash, XS e Cicada 2.0 in una scena che si svolge nella baita dove quest’ultima tiene nascosta la sua versione bambina ancora in coma, una scena legata a doppio filo con il cliffhanger con cui si è concluso l’episodio della scorsa settimana in cui Ralph cercava di impedire a Barry di distruggere il pugnale del loro nemico.

La prima cosa che si evince dal promo è che Cicada 2.0 sembra anche avere un piano alternativo per uccidere i metaumani che non è quindi legato al congegno rubato ad Icicle e che è stato distrutto da Cisco. Nell’incipit del promo sentiamo infatti Barry affermare: “non lasceremo morire i metaumani“, il che suggerisce che il livello di pericolo sia ancora elevato, così come è evidente che la loro nemica sia ancora in possesso del pugnale che non usa solo per assorbire i poteri di Flash attraverso una porta (i lampi che si vedono sono di colore rosso), ma anche per tentare di uccidere Nora davanti agli occhi del padre mentre gli dice: “Hai ucciso la mia famiglia, ora guarderai mentre io uccido la tua“.
Per qualche ragione a Nora, che è presente nelle scene finali dell’episodio e nello scontro con l’Anti-Flash, verrà però risparmiata la vita in quel frangente, forse per l’intervento di Killer Frost o magari per il fatto che la piccola Grace sembra risvegliarsi dal coma proprio mentre Cicada 2.0 sta per colpire, portando forse alla conclusione della storyline dedicata a questo personaggio che ci ha accompagnato per tutta la seconda metà della stagione.

La parte finale dell’episodio, una volta eliminata la minaccia Cicada, sarà ovviamente dedicata al ritorno di Eobard Thawne che vediamo per la prima volta nel promo, nel futuro, mentre il suo carceriere è sul punto di eseguire la sua condanna a morte. Per tutta la stagione Thawne ha praticamente giocato una partita a scacchi solitaria, usando Nora ed il resto del Team Flash come delle pedine totalmente ignare di far parte del suo piano. Qualunque sia l’illuminazione che Ralph ha avuto alla fine dello scorso episodio, chiaramente, giungerà tardiva perché la parte finale di questa puntata sarà legata allo scontro tra l’Anti-Flash ed il Team Flash di cui, sorprendentemente, Nora potrebbe essere una vittima illustre.

CORRELATO – The Flash 5: le immagini ufficiali del finale di stagione, intitolato ‘Legacy’

E’ difficile prevedere se gli autori si spingeranno tanto in là da uccidere la figlia dei protagonisti, anche se una delle still del finale in cui Iris è in lacrime tra le braccia di Barry sembra non presagire nulla di buono, ma le alternative e le conseguenze del ritorno di Thawne al netto di una Nora che vuole prendersi le sue responsabilità per gli errori commessi nel passato, come le sentiamo dire al resto del team, potrebbero essere solo queste tre: Nora muore, viene cancellata per qualche ragione dalla timeline oppure torna nel suo tempo.
Se dovessimo giudicare dall’immagine a cui facevamo riferimento, la terza opzione sembra la meno plausibile, perché la reazione di Iris sarebbe davvero troppo forte per un semplice addio, considerato che il personaggio deve essere tra l’altro già venuto in qualche modo a patti con l’idea che la figlia debba tornare prima o poi nel suo tempo, mentre per le altre tutto è chiaramente possibile.

In quanto all’Anti-Flash, quale sarà il suo futuro?
Sebbene non pensiamo che Thawne verrà ucciso nel prossimo episodio, scampare ad una condanna a morte con un piano tanto complesso per morire negli ultimi 10 minuti dell’episodio sarebbe un deludente spreco di risorse ed un notevole intoppo nel suo geniale piano, né crediamo che sarà usato come “big bad” della prossima stagione, la sua presenza potrebbe servire invece per gettare le basi della Crisi sulle Terre Infinite del prossimo anno.

Il finale della settima stagione di Arrow, intitolato You Have Saved This City, andrà in onda negli Stati Uniti questa sera lunedì 13 maggio, mentre quello della quinta stagione di The Flash, intitolato Legacy, andrà in onda martedì 15 maggio. In Italia gli episodi verranno rispettivamente trasmessi martedì 6 agosto il primo e lunedì 5 agosto il secondo, entrambi su Premium Action.