Doctor Who - Recensioni

Aggiornato il 24 gennaio 2019 alle 10:47

SPOILERUna delle critiche più frequenti mosse all'ultima stagione di Doctor Who è stata quella di aver voluto tagliare esageratamente i ponti con il passato, limitando al massimo i riferimenti al vasto universo narrativo della serie e facendo scontrare il

SPOILERÈ stato un finale in linea con la stagione appena conclusa quello andato in scena domenica sera, un episodio tutto sommato godibile ma privo di quel pathos e di quella tensione a cui ci avevano abituato Russell T Davies e Steven Moffat. Neanche il ritorno

SPOILERÈ la Norvegia dei nostri giorni l'ambientazione scelta per il penultimo episodio dell'undicesima stagione di Doctor Who, un contesto perfetto per mettere in scena un'avventura che si è inizialmente mossa tra il thriller e l'horror per poi sfociare in

SPOILERCi voleva una guest star d'eccezione per portare un po' di brio in una stagione di Doctor Who non proprio riuscitissima. È così che per The Witchfinders la serie ha ingaggiato l'attore Alan Cumming, spesso vociferato come papabile interprete del Dottore,

SPOILERGuardando Kerblam!, il settimo episodio dell'undicesima stagione di Doctor Who, si ha quasi la sensazione di trovarsi davanti a un'avventura dei primi due Dottori del nuovo corso dello show. C'è mistero; c'è azione; c'è umorismo; ci sono rimandi alle

SPOILERDopo due puntate non proprio esaltanti dal punto di vista narrativo, questa settimana Doctor Who è tornato a fare quello che gli riesce meglio: giocare con gli eventi del passato. Demons of the Punjab, sesto episodio dell'undicesima stagione, ha infatti

SPOILERCome ogni serie tv, anche Doctor Who non è esente dall'avere puntate filler, che non aggiungo niente a livello di storyline orizzontale ma sono utili a raggiungere il numero di episodi necessari a formare una stagione completa. The Tsuranga Conundrum

SPOILERDopo l'ottimo episodio di domenica scorsa, che ha visto il Team TARDIS viaggiare indietro nel tempo per incontrare l'attivista afroamericana Rosa Parks, questa settimana Doctor Who è tornato a viaggiare su binari più leggeri, proponendo un'avventura