Peggio in tv: gli ultimi articoli

Aggiornato il 22 febbraio 2019 alle 02:22

Passato il tornado di Sanremo, ma non ancora spente le polemiche su vincitori e vinti, la tv generalista ritorna alla sua normale attività. Iniziano nuovi programmi e nuove serie di trasmissioni già collaudate. Su Raidue ha preso il via la terza

La settimana appena conclusa è stata la settimana di Sanremo, non c’è storia. E oltre alle cinque lunghissime ed interminabili serate canore tutto il palinsesto tv di tutte le reti si è trasformato in uno spin off del Festival. Perché Sanremo è

È la serie evento dell’anno, siamo d’accordo, non si può non parlarne, ma in pieno ottimismo, avendo visto le prime due micidiali puntate, in un eccesso di buona fede abbiamo temporeggiato pensando e sperando che il tempo servisse ad aggiustare

È tradizione diffusa invitare i bambini che perdono il loro primo dentino da latte a metterlo sotto il cuscino e aspettare il topolino che nella notte porterà un soldino in regalo. Chissà se Fabrizio Corona, con le dovute proporzioni, vista la sua

Al grido di "Se non vi piace, via la luce" è ripartito Take me out, il gioco delle coppie 2.0 del canale Real Time. Stavolta le parti sono invertite, perché tocca ad una donna fare colpo su uno dei trenta ragazzoni schierati in studio, che però, se

Tra un pranzo natalizio e l’altro, in attesa della prossima abbuffata ed in cerca di ispirazioni per il cenone di Capodanno, oltre a rimanere ipnotizzati di fronte ad improponibili maratone culinarie sui canali tematici, grazie ad un incosciente zapping

"Una poltrona per due" è un classico cult movie immancabile nei palinsesti tv delle feste, ma, inaspettatamente, quest'anno la Rai ci ha regalato anche "due poltrone per una", un originale e curioso remake con la partecipazione straordinaria di Mara

Fuori dal coro Mario Giordano lo è davvero. Mai titolo di trasmissione fu più in linea con lo spirito del controverso conduttore, ultimamente sempre in primo piano anche per essere diventato, suo malgrado, bersaglio prediletto delle invettive di Vittorio